I cambiamenti climatici potrebbero mettere a rischio la pasta italiana

pasta 4 I cambiamenti climatici potrebbero colpire il piatto made in Italy per eccellenza: la pasta. Secondo gli scienziati, infatti, l’Italia potrebbe essere costretta a importare gli ingredienti base in quanto la crisi del clima rendera’ difficile la coltivazione del grano duro. In un rapporto del servizio meteorologico britannico Met Office gli scienziati prevedono che i rendimenti in Italia del grano duro inizieranno a diminuire a partire dal 2020 e che il raccolto sara’ quasi scomparso dal Paese entro questo secolo. In particolare nella relazione si sottolinea che i ”cambiamenti climatici in questa regione, in particolare l’ aumento della temperatura e delle precipitazioni in calo, potrebbe seriamente compromettere la resa del frumento”. A parlare di Mediterraneo e dei danni all’agricoltura del Mediterraneo a causa dei cambiamenti climatici, tra cui le coltivazioni di grano duro e quindi, anche la produzione di pasta, e’ il capitolo nove del rapporto di un progetto europeo durato 5 anni che ha coinvolto 66 centri di ricerca in 20 paesi in tutta Europa e guidato dal Met Office. Per l’Italia hanno partecipato l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’Arpa Emilia Romagna, il Cnr, l’universita’ di Firenze e la Feem.

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.