I Consorzi di Bonifica tornano in classe con i temi dell’enciclica di Papa Francesco

Immagine 1I Consorzi di Bonifica tornano in classe e grazie all’ ANBI  Emilia Romagna coinvolgeranno migliaia di studenti di tutta la regione in Acqua e Territorio, un concorso rinnovato, giunto quest’anno alla sua ottava edizione, che porrà al centro del dibattito i rilevanti temi portati all’attenzione universale dalla recente enciclica di Papa Francesco “Laudato si’ “. I giovanissimi studenti delle scuole Primarie e Secondarie di I grado dell’Emilia Romagna dovranno ideare e produrre in classe, con l’aiuto dei loro insegnanti e del tutor tecnico del Consorzio, dei veri e propri progetti video multimediali in grado di emozionare il pubblico e la giuria di esperti descrivendo in modo suggestivo e coinvolgente gli effetti che i repentini e spesso disastrosi cambiamenti climatici hanno sulle comunità e sull’ambiente che ci circonda. Criticità globali che comportano gravi implicazioni sociali ed economiche e che costituiscono una delle principali sfide per tutta l’umanità del domani. Tra le molteplici problematiche evidenziate c’è anche l’esaurimento delle risorse naturali e tra queste anche l’acqua, bene prezioso, essenziale ed indispensabile per la vita, che necessita di tutela costante e una gestione sempre più consapevole. Acqua e Territorio, che quest’anno ha come titolo “Vivi-Amo l’ Acqua”, premierà i migliori lavori degli alunni che sapranno regalare agli adulti e a chi opera nel settore ambientale uno sguardo diverso, mai banale su una realtà climatica in grande e velocissima evoluzione in cui al grande cambiamento globale si auspica faccia eco un nuovo comportamento dell’uomo virtuoso, che fa uso razionale delle risorse, attento ad uno sviluppo sostenibile. “Oggi tutto è connesso e interdipendente – sottolinea il presidente dell’ANBI ER Massimiliano Pederzoli – l’ enciclica di Papa Francesco ci insegna anche come ogni piccola variazione climatica in una parte del pianeta possa incidere su pesanti mutazioni nell’altra ed è per questo che è sempre più necessario essere consapevoli di ciò che ognuno di noi può fare nella sua vita quotidiana per conservare l’unicità delle risorse e non alterare all’eccesso le ricchezze che la natura ci ha regalato”. Gli elaborati degli studenti, inviati ai Consorzi di Bonifica dei rispettivi territori, dovranno pervenire entro il 18 marzo del prossimo anno e successivamente saranno valutati dalla giuria all’ ANBI Emilia Romagna. In Primavera poi i migliori lavori, alla presenza di tutte le classi regionali premiate, saranno celebrati all’interno di una giornata di festa e di sensibilizzazione sulle tematiche trattate nel concorso.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.