I ristoratori rispondono a Coldiretti: inutili allarmismi sul pesce

branzino“Mi pare che Coldiretti-Impresapesca ( vedi comunicato nella sezione news n.d.r.) abbia lanciato un allarme in buona parte ingiustificato e che, nella sua genericità, non aiuta a risolvere l’eventuale problema della cosiddetta “frode del pesce”. In ogni caso, in questa vicenda la ristorazione italiana non accetta di essere tirata in ballo e di diventare il capro espiatorio di turno.
I ristoratori italiani – sottoposti a controlli e procedure rigorose – non hanno alcun interesse a frodare i loro clienti, fonte della loro sopravvivenza e del loro successo. Inoltre, non corrisponde al vero l’affermazione secondo la quale i ristoratori non hanno l’obbligo di indicare la provenienza dei loro prodotti: ogni esercente ha l’obbligo di tenere traccia della filiera per eventuali controlli dei NAS e delle autorità sanitarie. Chiunque facesse quindi uso di un pesce al posto dell’altro incorrerebbe nel grave reato di frode in commercio.
Per quanto concerne poi la difesa del made in italy in tema di pescato, si sfiora il surreale: i ristoratori si riforniscono, come ogni cittadino, presso i canali distributivi esistenti e acquistano il pescato normalmente in commercio, la cui provenienza non dipende dalla volontà dei cuochi italiani, ma dalla pescosità dei nostri mari.
È la qualità e la professionalità dei nostri chef a costituire il valore inimitabile del “made in italy” nella ristorazione. Si continua, infatti, a sottovalutare la capacità del consumatore di comprendere la qualità dei prodotti che consuma e di pagarli al giusto prezzo considerando tutti i fattori che li accompagnano, provenienza compresa.”

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.