I santi e i proverbi nel lunario della settimana

“El dì de tuti i Santi, un piè ‘nte cul a tuti i oselanti” questo apparentemente irriverente proverbio veronese ci dice che “ Il giorno di Tutti i Santi, una pedata nel sedere a tutti gli uccellatori”. La pratica dell’uccellagione (cioè catturare uccelli al passo con reti e trappole), un tempo diffusissima e per molte famiglie fonte di sostentamento, scandiva il tempo nelle campagne. Una delle stagioni più favorevoli per l’uccellagione era il mese di ottobre, nel quale molti uccelli migrano e potevano essere facilmente catturati. La pratica ora è giustamente vietatissima è il proverbio torna buono, dato che invita a dare un calcio nel sedere agli uccellatori, che dal giorno di Tutti i Santi, comunque, non avrebbero più uccelli da catturare.
Ma prima della festa di Ognissanti, che cade giovedi’ 1 novembre, atri santi rientrano nei proverbo popolari: e’ il caso di Ss. Simone e Giuda apostoli che si ricordano domenica 28 ottobre.
“San Simon cun la pèrt’ga e al p’rt’gon” , ovvero “San Simone, con la pertica e con il perticone.”, e’ il proverbio che si riferisce ai frutti tipici della stagione, i marroni. Le castagne infatti vanno raccolte entro san Simone (28 ottobre), sia che siano già cadute, sia che si debba farle cadere con le pertiche. Dopo, è troppo tardi.
Ed ecco i santi della settimana: Giuda Taddeo apostolo: santo (I sec.). Fratello di Giacomo il Minore, fu uno dei dodici apostoli. Da non confondere con Giuda Iscariota, colui che tradì Gesù. Fu detto «Taddeo» (dal largo petto), per la corporatura robusta. Predicò in Galilea, Giudea, spingendosi fino alla Siria e alla Mesopotamia. Da tempi immemorabili è invocato per risolvere i casi disperati o impossibili, probabilmente perché il santo, chiamato anche “dal grande cuore”, pare si prodigasse per risolvere qualsivoglia problema.
Simone apostolo: santo (I sec.). Simone detto il «Cananeo» (o lo Zelota) apostolo di Gesù. Secondo la tradizione subì il martirio insieme a Giuda Taddeo a Babilonia. In ricordo del martirio, Simone è spesso raffigurato mentre viene segato verticalmente in due. Per questo episodio i due apostoli sono invocati dagli addetti alla segatura di marmi e di legnami. In realtà, pare, furono uccisi a mazzate. Festa 28 ottobre.
Volfango di Ratisbona: santo e vescovo (Svevia, 924 – Puppingen, 994). Educato dai benedettini, divenne capo della scuola benedettina di Einsiedeln. Dopo un breve periodo come missionario in Ungheria venne eletto vescovo di Ratisbona. La curiosità su questo santo deriva dall’attributo con quale viene solitamente raffigurato, l’accetta, che simboleggia il diritto di possesso del monastero austriaco di Abersee (un tempo, l’usanza di gettare l’accetta simboleggiava prendere possesso di un territorio). Grazie all’accetta, Volfango è il patrono dei boscaioli, dei taglialegna e dei falegnami. Festa 31 ottobre.

Un Commento in “I santi e i proverbi nel lunario della settimana”

Trackbacks

  1. Lastest Proverbio News | Contacto con Mujeres

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.