I vini di Casali Viticultori conquistano i mercati esteri

Crescono l’interesse e l’apprezzamento dei mercati di tutto il mondo per i vini reggiani, mentre la sfida per il futuro è quella di promuovere la consapevolezza della qualità della produzione emiliana presso gli operatori esteri.
È questo il bilancio tracciato dai vertici di Casali Viticultori, storica Cantina di Pratissolo di Scandiano, al termine dell’edizione 2012 del Vinitaly, la più importante fiera enologica italiana che si è svolta alla fine di marzo a Verona.
La crescente attrattiva dei vini autoctoni reggiani per i mercati esteri è stata testimoniata dal buon esito dei numerosi incontri commerciali realizzati da Casali nel padiglione dell’Emilia Romagna. Qui, numerosi buyer e operatori – provenienti prevalentemente da Nord e Sud America, Europa centrale e dell’Est, Cina, Taiwan, Tailandia, Nigeria e Israele – hanno potuto apprezzare le nuove annate dei lambruschi, delle spergole, delle malvasie e degli altri vini prodotti da Casali Viticultori. Classici come il San Ruffino Lambrusco Grasparossa Colli di Scandiano e Canossa doc o l’Albore Bianco Classico Colli di Scandiano e Canossa doc di Spergola, Secco e Dolce, resi ancora più pregiati grazie al lavoro svolto dall’inizio del 2011 dal nuovo team composto dagli enologi Iacopo Michele Giannotti e Luca D’Attoma.
Secondo Giovanni Sidoli, ad ed export manager di Casali Viticultori, la sfida per la promozione dei vini e del territorio reggiano, resta comunque quella di affermare la qualità, puntando sulla valorizzazione del prodotto.
“Molti buyer stranieri che entrano negli stand dedicati ai vini emiliani non si aspettano l’alta qualità che poi effettivamente riscontrano durante la degustazione – ha spiegato Sidoli –Il nostro obiettivo è quello di innalzare il posizionamento dei nostri vini, anche per valorizzare tutto il territorio. Da questo punto di vista siamo molto soddisfatti del lavoro svolto e dei contatti maturati durante questa edizione del Vinitaly, che ha sicuramente aperto prospettive molto interessanti”.
Proprio le specialità del territorio reggiano sono state al centro di un ricevimento ospitato martedì 26 marzo dalla storica azienda della Valpolicella Marchesi Fumanelli, nella sua Tenuta di Squarano (VR), in collaborazione con Casali Viticultori e la cantina Borgoluce. La serata, riservata ai clienti e ai partner commerciali delle tre aziende, ha visto un rinfresco a base di prodotti gastronomici tipici emiliani – come gnocco fritto, tigelle e salumi – accompagnate dai vini delle cantine partecipanti.
“È stato un momento importante per fare conoscere i nostri prodotti e le tipicità della provincia reggiana agli operatori americani, europei e asiatici presenti – ha dichiarato l’ad di Casali Viticultori – e ha consentito di proseguire in un contesto più conviviale il lavoro svolto in fiera”.
I prossimi appuntamenti per la promozione all’estero dei vini di Casali Viticultori saranno Expovinis, dal 23 al 29 aprile e il 19 maggio a Londra per il “Great Italian Fine Wine Encounter”, evento di degustazione promosso dalla rivista di settore Decanter.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.