Il “prosciutto di Modena” cambia disciplinare

Sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea le modifiche al disciplinare di produzione della DOP “Prosciutto di Modena”. Da questo momento in poi bisogna attendere sei mesi, come da procedura comunitaria, periodo entro il quale gli altri Stati membri possono presentare eventuali opposizioni, prima di vedere definitivamente riconosciute le modifiche richieste. Le modifiche riguardano il metodo di ottenimento della DOP. E’ stata aumentata, infatti, la percentuale di umidità delle carni; anticipato il giorno massimo entro il quale l’allevatore deve apporre un timbro indelebile sulle cosce posteriori di ogni suino; prolungato, infine, il periodo minimo di stagionatura. La DOP ‘Prosciutto di Modena’ si caratterizza per la forma esteriore a pera, il colore rosso vivo del taglio, il sapore sapido ma non salato e l’aroma di profumo gradevole, dolce ma intenso. Prodotto particolarmente adatto nelle diete a sfondo iperproteico, nonché alimento ideale nelle diete ipolipidiche grazie al suo contenuto minerale e vitaminico e il suo limitato contenuto di colesterolo, fin da epoca antichissima lega le proprie caratteristiche alla zona di Modena, da sempre considerata un riferimento per la lavorazione della carne suina grazie all’antica radicata tradizione salumiera e gastronomica.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.