Il 15% del Pil dipende dai primati del cibo italiano

salumi 2 L’agroalimentare Made in Italy rappresenta circa il 15% del Prodotto Interno lordo (PIL), secondo solo al comparto manifatturiero, ma esprime livelli qualitativi da primato con la conquista nel 2009 della leadership nei prodotti tipici in Europa, il maggior numero di imprese biologiche e il primo posto nella sanita’ e nella sicurezza alimentare, con un record del 99% di campioni con residui chimici al di sotto dei limiti di legge. E’ quanto afferma la Coldiretti nell’apprezzare le dichiarazioni del ministro dell’Economia Giulio Tremonti ad un convegno dell’Aspen sul fatto che ”se si calcolassero nel Pil il cibo, la cultura, l’ambiente, saremmo in un imbarazzante primo posto. Purtroppo non e’ cosi”’. Sul piano ambientale – prosegue Coldiretti – nel nostro Paese si trova un terzo delle imprese biologiche europee e un quarto della superficie bio dell’Unione ma anche un paesaggio unico che e’ meta di un crescente flusso turistico nei 772 parchi e aree protette presenti in Italia che coprono ben il 10 per cento del territorio nazionale. Una tendenza confermata dalla crescita dell’agriturismo che puo’ contare in Italia su ben 18.000 aziende agricole. agriturismi e aziende agricole.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.