Il 15 marzo Coldiretti in piazza contro il falso pecorino di Stato

Massiccia adesione anche dall’Emilia Romagna di agricoltori, cittadini, ambientalisti, associazioni dei consumatori, insieme a sindaci e rappresentanti delle Istituzioni a livello regionale, provinciale e locale alla mobilitazione promossa da Coldiretti Giovedì 15 marzo, dalle ore 9,30 a Roma in piazza Montecitorio, con un presidio anche al Ministero dello Sviluppo Economico in via Veneto 33 e alla sede della Simest in Largo Ottavio Tassoni.
Oltre che dalla food valley dell’Emilia Romagna, dove 178 amministrazioni comunali hanno approvato un ordine del giorno a difesa del made in Italy, giovedì nella capitale arriveranno delegazioni da tutta Italia per manifestare contro il falso made in Italy di Stato, in questa occasione rappresentato dal “Pecorino” prodotto completamente in Romania con i soldi dello Stato italiano, che sarà portato per la prima volta in piazza “in bella vista” a disposizione delle Autorità e dei cittadini. Un caso emblematico in cui lo Stato favorisce la delocalizzazione e fa concorrenza agli italiani sfruttando il valore evocativo del Made in Italy.
Sarà l’occasione per affermare la centralità del settore agroalimentare quale una delle poche leve competitive di cui il Paese dispone per ricominciare a crescere, ma anche un modo per denunciare gli ormai troppi casi di disattenzione e sottovalutazione nei confronti di un settore che è patrimonio del Paese.
Alla manifestazione Coldiretti proporrà precise domande:
· perché dopo tante denunce il Ministero dello Sviluppo Economico non vieta per legge il finanziamento di prodotti realizzati all’estero che imitando il vero Made in Italy uccidono il futuro delle nostre imprese?
·perché chi con la terra ci lavora e ci vive si è visto aumentare l’IMU in maniera maggiore di chi la terra la usa per divertirsi o speculare ?
·perché al tavolo del lavoro tra Governo e forze sociali, il nostro settore che occupa 1,2 milioni di lavoratori dipendenti oltre agli autonomi è l’unico a non essere stato invitato ?
·perché dopo due leggi nazionali sull’etichettatura per fare sapere agli italiani quello che mangiano nessuno si è preso la responsabilità di applicarle ?

Le ragioni della mobilitazione saranno illustrate dal presidente della Coldiretti Sergio Marini a partire dalle ore 9,30 in piazza Montecitorio davanti a migliaia di manifestanti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.