Il 5 febbraio gli “Stati generali” contro lo spreco

immondiziaIl 5 febbraio saranno convocati a Roma gli “Stati generali” contro lo spreco alimentare in Italia. A presentare l’iniziativa il ministro dell’ambiente Andrea Orlando, che ha avviato la strategia contro lo spreco alimentare. L’Italia si dota di un Programma nazionale di prevenzione degli sprechi alimentari (Pinpas), nell’ambito del Piano nazionale di prevenzione dei rifiuti. I numeri dello spreco alimentare in Italia sono impressionanti. Secondo il Rapporto 2013 sullo spreco domestico dell’Osservatorio Waste Watcher, ogni famiglia italiana getta nell’immondizia circa 200 grammi di cibo ogni settimana.
Il risparmio complessivo ammonterebbe a circa 8,7 miliardi di euro. Secondo i dati raccolti da Last Minute Market, in un anno si potrebbero recuperare in Italia 1,2 milioni di tonnellate di cibo dall’industria agro-alimentare e piu’ di 300mila tonnellate dalla distribuzione. “Il 5 febbraio saranno convocati a Roma gli stati generali contro spreco alimentare, per contrastare lo spreco nei vari passaggi dalla produzione al consumo – ha spiegato il ministro Orlando nel corso del suo intervento – il tema dello spreco non e’ solo legato all’aspetto ambientale, ma anche culturale. Mentre aumenta nel nostro Paese il numero di persone in diffcolta’ economica che non riescono ad accedere ai consumi, anche alimentari, cresce contemporaneamente lo spreco.
Il cibo ha un valore, e ogni spreco rappresenta uno spreco di energia. Prevenire lo spreco non e’ soltanto un’occasione da cogliere per redistribuire risorse a chi ne ha piu’ bisogno, ma rappresenta anche un modo per combattere lo sperpero inutile di risorse naturali come terra, acqua ed energia, utilizzate nei vari anelli della filiera che vanno dal campo alla tavola. Il cibo buttato via diventa poi un rifiuto e quindi un costo di cui la collettivita’ deve farsi carico”.
Il gruppo di lavoro e prevenzione dello spreco alimentare, voluto dal ministro, e’ coordinato da Andrea Segre’, docente all’universita’ di Bologna e fondatore della campagna europea “Un anno contro lo spreco”, ed e’ composto dallo scienziato Vincenzo Balzani, dalla regista Maite Carpio, dall’attore Giobbe Covatta e dalla scrittrice Susanna Tamaro, tutti in prima linea nella battaglia contro lo spreco. “La strategia di contrasto allo spreco alimentare – ha aggiunto Orlando – e’ parte integrante del Piano nazionale di prevenzione dei rifiuti che abbiamo presentato in ottobre e si inserisce anche nel filone delle iniziative che il ministero dell’Ambiente leghera’ all’Expo2015 di Milano. Per la prima volta, Papa Francesco ha richiamato l’attenzione sullo spreco almentare”, ha concluso. “Iniziando dalla spesa – ha illustrato Segre’ – le famiglie dovrebbero programmare gli acquisti senza accumulare in modo compulsivo e organizzare il frigorifero tenendo a portata di mano i prodotti vicini alla scadenza”. (AGI)

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.