Il bio piace sempre di più

Cresce la voglia di mangiare ‘sano’ fra gli italiani e la scelta delle famiglie si orienta, oggi, non solo verso la razionalizzazione dei costi, ma anche verso i prodotti salutistici. E’ quanto emerge dal rapporto Italia 2010 dell’Eurispes che sottolinea: “Gli italiani che non sono disposti a rinunciare alla buona alimentazione e il cui primo obiettivo e’ quello di evitare cibi contaminati sono, infatti, ben l’85%”. Ma nell’acquisto, la scelta dei prodotti viene dettata anche da ragioni di “prezzo” (76,4%), per evitare cibi transgenici (73,4%) o per ragioni di salute (67,4%). Spiega il rapporto: “Il timore causato dalle epidemie recenti ed il bisogno di controllare la nutrizione per prevenire, ove possibile, quelle malattie per le quali la cattiva alimentazione e’ un fattore determinante, hanno reso gli italiani piu’ attenti ed esigenti in tema di sicurezza alimentare. Cio’ spiega il forte incremento del consumo di prodotti provenienti dall’agricoltura biologica” che, a differenza di quelli dell’agricoltura tradizionale, non hanno risentito della crisi. Nel primo semestre 2009 si e’ verificato un incremento degli acquisti domestici di prodotti bio confezionati pari al 7,4%. In particolare, in forte crescita risulta l’ortofrutta fresca e trasformata, con un +37,8%; seguono le uova (+24,3%), le bevande (+11,6%), il miele (+10,4%), i gelati e surgelati (+7,1%) e gli olii (+1,8%).
Perdono, invece, terreno rispetto al primo semestre 2008 i prodotti per l’infanzia (-18,2%), l’aggregato pasta, pane e riso (-12,8%), i prodotti lattiero caseari (-3,9%) e quelli per la prima colazione (-2,8%). Nonostante si siano riscontrate le variazioni descritte, le categorie di maggior consumo nel primo semestre 2009 sono state: l’ortofrutta fresca e trasformata (25,2%), i prodotti lattiero-caseari (17,8%) e quelli per la prima colazione (12,2%). L’incrocio dei dati per area geografica mostra come il consumo domestico di prodotti bio nel primo semestre 2009 e’ avvenuto soprattutto nelle regioni settentrionali (di cui, Nord-Ovest 43,8% e Nord-Est 28%). Essi hanno, invece, riscosso un minor successo presso il Centro e Sardegna (20,4%) ed il Sud e Sicilia, zone in cui questi prodotti sono ancora scarsamente diffusi (7,8%).
L’andamento dei consumi distinto per canale distributivo evidenzia una crescita consistente dei consumi biologici nelle Superette (+39,7%). Seguono gli hard discount (+15,7%), gli iper e supermercati (rispettivamente 13,5% e 5,4%). Gli italiani, hanno ridotto, invece, l’acquisto di prodotti bio confezionati presso i negozi tradizionali (-40,9%) o altri canali (-8,9%).
fonte AGI

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.