Il biologico non cede ed è boom dei gruppi d’acquisto


La vendita diretta, in particolare di prodotti biologici, contagia nuovi settori e fasce sociali. A confermarlo è la sedicesima edizione del rapporto Biobank, l’annuario del comparto biologico italiano che censisce oltre 8 mila operatori del settore. Nei tre anni considerati dallo studio, dal 2007 al 2009, il dato piu’ significativo riguarda la crescita dei gruppi d’acquisto solidale, passato da 356 a 598, pari ad un aumento del 68%. I cittadini si organizzano, mettono in comune conoscenze e risorse e fanno la spesa direttamente nelle aziende, prediligendo i prodotti bio. E’ una tendenza confermata anche dalla crescita del 32% delle aziende con vendita diretta (passate da 1.645 a 2.176). Non conoscono crisi ristoranti e agriturismi che offrono prodotti biologici, cresciuti rispettivamente del 31 e del 22%. Ma il biologico non è solo una scelta che gli italiani fanno nei fine settimana ‘fuori porta’. Secondo i dati, si consolida l’attenzione ai cibi bio anche nelle scuole, dove il numero delle mense dedicate al biologico e’ aumentato del 23% (da 683 a 837). Crescono anche gli ordini via web. La voce e-commerce ha avuto un incremento del 25%, mentre i negozi non virtuali, in citta’ e paesi, sono cresciuti del 2% e i mercatini bio del 10%. Le regioni leader del biologico sono: Emilia Romagna, Lombardia e Toscana per numero di operatori. L’Emilia Romagna vanta quattro primati: aziende con vendita diretta, e-commerce, mense, mercatini. Segue la Lombardia, per gruppi d’acquisto, ristoranti e negozi. Al terzo posto la Toscana, prima per agriturismi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.