Il caro benzina fa lievitare anche il menu di Natale


Con ogni pasto che percorre in media duemila chilometri prima di giungere sulle tavole, l’aumento del costo dei carburanti rischia di incidere pesantemente sui menu delle feste di Natale, durante le quali ogni famiglia italiana avra’ gia’ una spesa aggiuntiva di 140 euro per pranzi e cenoni. E’ quanto afferma Coldiretti nell’analizzare gli effetti dell’aumento dei prezzi dei carburanti sulle tavole con il record da due anni raggiunto dalla benzina. In un Paese dove oltre l’86 per cento dei trasporti commerciali avviene su gomma, l’aumento dei carburanti – sottolinea Coldiretti – pesa notevolmente sui costi della logistica, che incidono per quasi un terzo nella frutta e verdura. Una situazione che – continua la Coldiretti – si aggrava durante le feste di Natale dove e’ ancora molto diffusa la cattiva abitudine di portare in tavola prodotti fuori stagione che devono percorrere migliaia di chilometri prima di giungere sulla tavola. Un ottimo modo per combattere i rincari del costo dei carburanti e della benzina e’ quello – conclude Coldiretti – di acquistare prodotti locali e di stagione, meglio se direttamente dagli agricoltori nei tanti mercati di campagna avviati nelle citta’. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.