Il caro-cibo fa cambiare la dieta nel mondo, ok pasta e pizza

L’aumento dei prezzi del cibo sta cambiando le abitudini alimentari in tutto il mondo. Lo rivela una ricerca diffusa da Oxfam nell’ambito della nuova campagna ”Coltiva. Il cibo. La vita. Il pianeta”. Il sondaggio e’ stato condotto su oltre 16mila persone in 17 Paesi del globo. Il 54% degli intervistati dichiara di aver cambiato la dieta rispetto a due anni fa, quando l’attuale crisi alimentare non era ancora cominciata. Il 39% di quanti hanno cambiato abitudini alimentari punta il dito contro l’aumento dei prezzi del cibo, mentre il 33% cita ragioni di salute. Il sondaggio, condotto dalla societa’ di ricerca internazionale GlobScan, rivela anche come pizza e pasta, simboli della cucina italiana, siano in cima alla lista dei cibi preferiti in molti Paesi. Solo in Africa i pasti tradizionali a base di mais e altri prodotti locali restano i piu’ diffusi. Per la maggioranza degli intervistati (66%) il costo e’ di gran lunga la preoccupazione maggiore associata al cibo, mentre per il 43% la salubrita’ e il valore nutrizionale degli alimenti sono fattori chiave. ”I leader mondiali, specialmente quelli dei Paesi che fanno parte del G20, devono agire ora per rifondare questo sistema alimentare al collasso, regolando i mercati delle materie prime e facendo marcia indietro sui biocarburanti per tenere sotto controllo i prezzi”, sottolinea Francesco Petrelli, presidente di Oxfam Italia.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.