Il carrello della spesa alimentare è sempre più leggero


Non accennano a rialzarsi i consumi alimentari, scesi dell’1,2% in quantità, nei primi due mesi del 2010, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un dato che sottolinea come stia proseguendo il trend del 2009 quando si e’ avuta una contrazione, in volume, dell’1,8% e in valore dell’1,3%. E’ il commento ai dati Istat sulle vendite al dettaglio di febbraio della Cia-Confederazione italiana agricoltori che precisa come diminuiscano, in particolare, i consumi di pane, carne bovina, vino, olio d’oliva, agrumi, primi patti surgelati, salumi Dop. ”Quattro famiglie su dieci – aggiunge la Cia in una nota – sono state costrette nel 2009 a tagliare gli acquisti, mentre il 60%, tra rinunce e necessita’, ha dovuto cambiare il menu’ e il 35% ha optato per prodotti di qualita’ inferiore”. Inoltre, sono cambiate le abitudini di acquisto: ”si e’ accentuata la rincorsa alle promozioni ed e’ stato un ‘boom’ degli acquisti in punti vendita dove i prezzi sono piu’ bassi”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.