Il consiglio di Stato respinge il ricorso e ammette la caccia agli storni

storni Il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta avanzata da Lac (Lega Anticaccia), Lav (Lega antivivisezione) ed Enpa (Entre nazionale protezione animali) di sospendere la caccia allo storno. Lo rende noto Coldiretti Emilia Romagna, commentando positivamente la decisione del Consiglio di confermare l’ordinanza del Tar dell’Emilia Romagna che consente la caccia in deroga a questi volatili. Si tratta di uccelli – ricorda Coldiretti – che non sono assolutamente a rischio di estinzione in Italia e che nel solo 2008 hanno provocato 285 mila euro di danni all’agricoltura emiliano romagnola.
Appena l’ordinanza del Consiglio di Stato sarà notificata alla Regione (potrebbe avvenire tra oggi e domani) – ricorda Coldiretti – sarà possibile tornare a difendere le colture della nostra regione dagli attacchi degli storni.
Purtroppo la vicenda di corsi e ricorsi amministrativi, che obbligano a sospendere la caccia ad un volatile estremamente dannoso – ricorda Coldiretti – va avanti già da alcuni anni, provocando forti preoccupazioni dei produttori agricoli che si trovano indifesi dagli attacchi degli storni. C’è solo da augurarsi che la vicenda non abbia a ripetersi in futuro, visto che ogni anno è sempre stata riconosciuta l’ammissibilità della caccia in deroga.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.