Il Cous Cous Fest batte tutti i record e la Francia vince per la seconda volta

Si è chiusa a San Vito Lo Capo con un bilancio di circa 250 mila visitatori la quindicesima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale, organizzato dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Feedback. Per una settimana nella cittadina del trapanese e andata in scena la magia del cous cous, piatto povero nato nei deserti del Maghreb, diventato simbolo di pace e integrazione. La gara tra gli chef di nove paesi di tutto il Mediterraneo (Costa d’Avorio, Egitto, Francia, Israele, Italia, Marocco, Senegal e Tunisia) è stata vinta per il secondo anno consecutivo dalla francese Alice Delcourt, che ha ottenuto il premio della giuria tecnica con un cous cous di agnello brasato con cipolle al miele, uvetta, mandorle e spezie. Nel corso della Rassegna sono stati venduti oltre 38mila ticket di degustazione, record storico di incassi della manifestazione. Oltre 10 mila litri di vino siciliano sono stati consumati al villaggio gastronomico, insieme a 2 mila litri d’olio, 6 tonnellate di semola di grano duro e quasi 40 mila porzioni di dolce siciliano tra cassatelle, cannoli e sfince. Grande successo anche per gli ospiti del Festival che si sono esibiti sul palco: Edoardo Bennato, Fiorella Mannoia, Goran Bregovic e Mario Venuti, oltre alla madrina della manifestazione Vladimir Luxuria. Spazio anche alla Giornata europea della cooperazione territoriale, promossa dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Interact, e alla solidarietà internazionale, con lo stand allestito da Medici senza frontiere, l’organizzazione premio Nobel per la Pace. “Siamo fieri di questo risultato – ha detto Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo – che conferma il Cous Cous Fest come uno degli eventi di maggiore rilievo nel panorama nazionale. La manifestazione ha un’identità forte, la sua fama sempre crescente attira turisti da tutto il mondo. Gli ingredienti su cui si basa sono semplici: integrazione, pace e amicizia che creano a San Vito Lo Capo un’atmosfera speciale”. Il centro storico di San Vito Lo Capo, complice anche il caldo record, è stato infatti invaso da un migliaia di turisti molti dei quali stranieri, in particolare russi, tedeschi e danesi. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.