Il feltro frontiera naturale tra moda e sostenibilita’

Un distillato di arte, creatività e sostenibilità nel nome del feltro. E il feltrò sarà uno dei protagonisti dell’estate di Baldo Speziale. Si inaugura a Brentonico la mostra: “Pelle. Il feltro frontiera naturale tra moda e sostenibilità”. Fino al 31 agosto l’esposizione sarà ospitata nella cornice del settecentesco Palazzo Eccheli Baisi per iniziativa di Italian Felt Academy, l’organismo fondato dall’artista Agostina Zwilling per promuovere il feltro e per elevarlo da sostanza tessile naturale a contenuto artistico.
“Una moda ecosostenibile è realizzabile con la determinazione di chi crede che sia ancora possibile ‘salvare’ il nostro pianeta” afferma Agostina Zwilling che della mostra è curatrice. Saranno esposti 8 abiti/sculture realizzati da artiste provenienti da Francia, Austria e Italia: Petra Bachmann, Gudrun Bartenberger, Catherine Bernel, Laura Cortinovis, Gioia Danielis, Daniela De Carlo, Laura Fiorio, Sabrina Vonbrül Bollhalder. Artiste che si sono espresse nella creazione delle opere sotto la guida di Agostina Zwilling che da anni promuove sull’altopiano corsi di formazione e masterclass sull’uso del feltro come libertà espressiva.
“In arte bisogna comunicare. Io lo faccio attraverso i fili naturali tra cui anche la lana. Il filo significa rete sociale e tesserlo vuol dire renderlo moltiplicatore di relazioni coniugate al femminile. Siamo noi donne le creatici di tessitura.”Per Agostina Zwilling l’altopiano di Brentonico non è una scelta casuale. Ogni anno infatti ospita il Master Class di design e moda. “Da 30 anni porto avanti la cultura della sostenibilità. Qui c’era una filiera della lana e della seta di grandissima tradizione; è su questo impianto storico che ricostruiamo la memoria e diamo anche nuove opportunità di lavoro. La mostra – spiega l’artista – non vuol essere né un evento di moda né un defilè, piuttosto sono abiti che vestono la pelle, vestono l’anima e si fanno corpo.”È curioso come un materiale tanto “povero” come il feltro si trasformi in materia eccellente per dare libero spazio all’istinto e diventare testimone di una passione che è anche una autentica filosofia di vita. Il feltro è contatto, movimento fisico e sensazione.Si narra che l’invenzione del feltro sia da attribuire a San Giacomo apostolo, fratello di San Giovanni evangelista. Il santo, che era un pescatore, mal sopportava le conseguenze dei lunghi spostamenti, che allora venivano fatti a piedi, richiesti dall’opera di predicazione. Per proteggere le piante dei piedi provò a imbottire i sandali coi batuffoli di lana che le pecore, nel pascolare, lasciavano attaccati ai cespugli spinosi. Si accorse che lo strato di lana pressato dal suo peso e bagnato dal sudore si induriva e trasformava in una falda compatta. Da qui l’invenzione del feltro.
La mostra, che toccherà nell’arco del 2011 anche altre sedi d’Italia, è la prima tappa di un percorso dedicato alla moda responsabile e al “feltro” in particolare.
L’evento che rientra nel programma di Baldo Speziale è patrocinato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Brentonico. L’inaugurazione della mostra avverrà sabato 6 agosto ore 18 e presso l’esposizione è disponibile (in vendita) anche una catalogo realizzato a mano dall’artista che ne ha confezionato solo 300 copie numerate.
Agostina Zwilling sarà protagonista di un altro importante evento organizzato dal Comune e inserito nel programma di Baldo Speziale. Si tratta di un workshop di tintura naturale con le erbe del monte Baldo che si terrà dal 26 al 28 agosto a villa Monica a Brentonico. (Iscrizioni: entro il 6 agosto 2011 presso Biblioteca Comunale di Brentonico.) Si tingeranno filati e tessuti ricavando il principio colorante da erbe nostrane. Sarà eseguito tutto il processo tintoreo dalla estrazione dei pigmenti vegetali alla tintura. Ogni corsista realizzerà un campionario di diverse tonalità, apposte su schede con relative ricette.
Info dettagliate su www.baldospeziale.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.