Il Friuli Venezia Giulia vieta per legge le semine Ogm

In Friuli Venezia Giulia non si potranno piu’ seminare organismi geneticamente modificati: lo ha deciso il Consiglio regionale, approvando con voto trasversale una legge anti-Ogm. Il testo e’ il frutto di due proposte di legge depositate da varie forze politiche nell’autunno del 2010, dopo le polemiche causate dalle semine di mais modificato nel Friuli orientale sperimentate da Agricoltori Federati, per cui l’agricoltore Giorgio Fidenato e’ stato condannato dal Gip Tribunale di Pordenone. La legge vieta la semina e la coltivazione di Ogm sul territorio regionale e prevede che le emissioni di organismi modificati siano possibili solo a fini sperimentali purche’ autorizzate ai sensi di quanto dispone della direttiva comunitaria in materia del 2001. Tale decisione e’ stata presa per impedire il rilascio e la diffusione di materiale geneticamente modificato e la possibile commistione con le convenzionali e biologiche. Il testo prevede sanzioni da 5 a 50 mila euro per i trasgressori. Nel voto finale tutti i gruppi (Pdl, Lega, Udc, Misto, Pd, Cittadini, Idv e Rc) hanno votato a favore ad eccezione dei voti contrari di Asquini e Ballaman (Misto) e Venier Romano (Udc), mentre Marini e Tononi (Pdl) si sono astenuti. Sulla questione delle coltivazioni Ogm in Italia e’ attesa una pronuncia della Corte di giustizia europea. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.