Il lavoro dei contadini e il “Lom a merz”

Fuochi magici si accendono nelle campagne romagnole: una festa itinerante tra corti ed aie campagnole. Dal 26 febbraio al 3 marzo nelle province di Ravenna, Forlì e Ferrara prende vita “Lòm a Merz”, un’antica e affascinante tradizione popolare contadina. Per l’uomo, e in particolare per l’uomo-agricoltore più vicino alle forze della natura e per questo più dipendente dalle manifestazioni climatiche non facilmente prevedibili, la Primavera ha sempre assunto il valore di “tempo del propiziatorio”. In questo contesto il fuoco acquistava il significato simbolico di presenza necessaria al dialogo con le forze vitali e creative della natura. “I fuochi di marzo” (fuochi, focarine e focaracce) che si vedevano abitualmente fino agli anni Trenta nelle campagne e nei piccoli centri della Romagna rappresentavano quindi un importante rito tipico del mondo magico del contadino. Riscoprendo e riproponendo questa antica e affascinante tradizione, conviviale e magica al tempo stesso, nei Comuni di Faenza, Brisighella, Riolo Terme, Casola Valsenio, Russi, Bagnacavallo, Ravenna, Modigliana e Argenta dal 26 febbraio al 3 marzo prenderà vita “Lòm a Merz”. Organizzato dall’Associazione “Il Lavoro dei Contadini”, l’evento si animerà nelle aie delle case contadine attraverso un calendario di 40 appuntamenti per far riscoprire antiche usanze, cibi contadini, il dialetto, la musica popolare, l’arte degli artigiani. Coinvolti nella realizzazione del progetto ci sono:l’Associazione Friedrik Schurr, che ha il grande merito di traghettare il dialetto romagnolo alle future generazioni; Slow Food, che segnala e rivaluta con i suoi presidi i luoghi più significativi del territorio; Musica nelle Aie, per il suo straordinario contributo alla riscoperta di musiche popolari.
tutto il programma del Lom a Merz 2011 su http://lamusicanelleaie.wordpress.com

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.