Il maltempo devasta le campagne


Il ritorno del maltempo si e’ abbattuto violento anche sull’agricoltura. I temporali, gli allagamenti, gli straripamenti di fiumi e canali e gli smottamenti dei terreni hanno, infatti, messo a dura prova le campagne di molte regioni del Centro-Sud (in particolare la Sicilia, la Toscana, ma anche la Sardegna). La violenza dell’acqua ha devastato coltivazioni e causato conseguenze a serre, stalle, aziende e macchinari agricoli. Lo segnala la Confederazione italiana agricoltori che ha avviato un immediato monitoraggio per rilevare l’entita’ dei danni e verificare le zone colpite per chiedere lo stato di calamita’.
Le abbondanti piogge – rileva la Cia – hanno colpito soprattutto coltivazioni orticole. Danni, comunque, si registrano anche nell’olivicoltura. In molte zone si e’ fermata la raccolta delle olive. Molti – avverte la Cia – i campi coltivati inondati dalle acque. In alcuni casi intere produzioni sono andate perse, in particolare le colture orticole. Devastati raccolti di insalata, melanzane, zucchine, cicoria, spinaci. Anche alberi di frutta invernale sono stati travolti dalla pioggia torrenziale. Le esondazioni dei fiumi hanno reso impraticabili moltissime strade di campagna, compromettendo l’equilibrio stesso dei terreni coltivati. Sono ancora una volta a forte rischio gli approvvigionamenti (mangime e foraggio) per il bestiame.
Questi ulteriori danni rendono ancora piu’ difficile lo scenario della nostra agricoltura che gia’ attraversa una fase di grande incertezza e di profonda difficolta’. Gli imprenditori agricoli continuano a vedere calare i propri redditi e diminuire sempre di piu’ la loro competitivita’ sui mercati, anche a causa del crollo dei prezzi e della crescita dei costi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.