Il maltempo pesa sul Pil agricolo


“Sul calo del valore aggiunto agricolo pesa l’effetto del maltempo che, con la siccità estiva e i nubifragi autunnali, ha tagliato i raccolti nazionali, che sono in grado di coprire quest’anno appena il 75% dei consumi degli italiani”. Lo afferma la Coldiretti, commentando i dati dell’Istat sull’andamento del Pil nel terzo trimestre, che registrano una flessione congiunturale in agricoltura. Negative le performance di tutti i principali comparti: la vendemmia, ricorda la Coldiretti, si è attestata su valori minimi da quasi 40 anni, registrando un calo del 6% nella produzione di vino. Meno 12% per la produzione di pomodoro da conserva (4,4 mln di tonnellate), meno 13% per il mais necessario all’alimentazione animale (8,5 mln tonnellate), meno 22% per le mele e meno 13% per le pere. Negativa anche la bilancia della produzione frutticola nazionale, dove almeno le pesche sono rimaste stabili ai livelli dello scorso anno. Male anche la produzione di miele, che segna un meno 25%. Sul fronte dei semi oleosi, le rilevazioni indicano una diminuzione del girasole, della colza (-24%) e della soia (-14%). In controtendenza la produzione di grano duro per la pasta, che registra un aumento del 12% (4,2 mln tonnellate) e del grano tenero per il pane, che segna un incremento del 21% (3,4 mln tonnellate).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.