Il maltempo taglia la produzione di miele fino a 70%

api 2La produzione di miele potrebbe subire un calo fino al 70% per colpa del maltempo che costringe le api a restare a terra. Lo afferma la Coldiretti sulla base di un’analisi sugli effetti delle perturbazioni che hanno colpito il territorio nazionale. Le piogge intense, unite alle basse temperature, hanno ‘affaticato’ anche le api, tanto che il raccolto di miele italiano rischia di essere seriamente compromesso e disomogeneo per aree. A Nord e a Sud i dati più preoccupanti, con cali percentuali che sfiorano il -70%; appena meglio al Centro con -40%. Un danno considerevole, sottolinea Coldiretti, per un settore che vale 70 milioni di euro, impiega 50 mila apicoltori e sfiora quota 1,1 milioni di alveari in tutto il Paese, per una produzione media di 200 mila quintali di miele l’anno. Ma a preoccupare, se le condizioni di maltempo dovessero perdurare, sono anche gli effetti sull’intero settore agroalimentare. ”Quando si parla di api non si parla solo di miele – ricorda Hubert Ciacci, presidente della ‘Settimana del Miele’, gli stati generali dell’apicoltura in programma a settembre a Montalcino in Toscana – ma anche di agricoltura e della produzione di tutti quei prodotti che comunemente portiamo sulle nostre tavole, dalle mele alle mandorle, dalle pesche alle pere, dalle melanzane all’uva, solo per citare alcune delle 71 colture su 100 che provvedono all’alimentazione umana impollinate dalle api; un ‘servizio’ valutato in 3,5 miliardi di euro’ (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.