Il Marrone della Valle di Susa diventa Igp


Il “Marrone della Valle di Susa” diventa Igp, prodotto ad indicazione geografica protetta: la Commissione Europea ha infatti approvato l’iscrizione del marrone nel registro delle denominazioni protette, il cui regolamento sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Ufficiale Ue. Ne dà notizia il Ministero delle Politiche agricole. La denominazione “Marrone della Valle di Susa” indica il frutto ottenuto da 5 ecotipi locali indicati con il nome del comune di provenienza: Marrone di San Giorio di Susa, Marrone di Meana di Susa, Marrone di Sant’Antonino di Susa, Marrone di Bruzolo e Marrone di Villar Focchiardo. Il marrone viene prodotto in molti comuni della provincia di Torino (Almese, Avigliana, Borgone Susa, Bruzolo, Bussoleno, Caprie, Chianocco, Chiomonte, Chiusa San Michele, Condove, Exilles, Giaglione, Gravere, Mattie, Meana di Susa, Mompantero, Novalesa, Rubiana, Salbertrand, San Didero, San Giorio di Susa, Sant’Ambrogio di Torino, Sant’Antonino di Susa, Susa, Vaie, Venaus, Villar Dora, Villar Focchiardo), si caratterizza per la croccantezza della polpa, per il sapore dolce, per il profumo e la pezzatura medio – grossa. La coltivazione dei castagneti nella Valle di Susa avviene fin dal 1200. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.