Il mondo della bonifica raccontata dal teatro: il 22 e 23 settembre spettacoli in Emilia


Uno spettacolo teatrale di Maurizio Garuti scritto appositamente per il Consorzio della Bonifica Burana, interpretato da due protagonisti della scena nazionale come Ivano Marescotti e Luciano Manzalini.
Argomento di questo testo è il mondo della bonifica, simboleggiata storicamente dalla prima grande opera idraulica, il canale Foscaglia, che porta la firma di Giovanni II Bentivoglio.
A partire da questo lontano evento, e senza dimenticate la lunga lotta che nella Bassa ha opposto uomini e acque, Maurizio Garuti ha costruito una pièce che affronta in chiave moderna un nodo del nostro paesaggio ambientale e mentale. Non una ricostruzione storica, ma una situazione di vita attuale, con personaggi del nostro tempo, dove la vicenda delle acque, con le sue fatiche ricorrenti, è qualcosa di più di un fondale di contorno.

Il direttore del Consorzio della Bonifica Burana Claudio Negrini commenta: “nel marzo scorso abbiamo proposto la pièce a Crevalcore in anteprima assoluta e il pubblico ha risposto in maniera entusiastica: il testo di Garuti e l’interpretazione magistrale di Marescotti e Manzalini ci hanno permesso di trasmettere il significato del nostro lavoro di bonifica ieri come oggi. Si pensi cosa può aver significato, in termini di sforzi, scavare 27 chilometri di canale a forza di badili e carriole per asciugare 17mila ettari di terreno fra Bologna, Ferrara e Modena senza i mezzi odierni: eppure, se ora non portassimo avanti l’opera dei nostri precursori, per il profilo altimetrico delle terre in cui viviamo, per l’impermeabilizzazione e l’antropizzazione che le contraddistinguono, alle prime piogge saremmo sommersi. Senza dimenticare la capacità degli stessi canali di trattenere l’acqua piovana quando serve a fini irrigui ed ambientali, tanto più in estati siccitose come quella trascorsa.”

Il Presidente del Burana, Francesco Vincenzi, chiosa: “quest’anno ricorrono sia i 120 anni della Bonifica di Burana che i 525 anni dal Cavamento Foscaglia e, nell’ambito delle celebrazioni, ci siamo fatti promotori di questo importante evento: con questa pièce vogliamo descrivere un pezzo importante della nostra storia che ci ha portato dalle grandi aree paludose e malariche dei tempi antichi ad una delle regioni, dal punto di vista agricolo ed industriale, economicamente più sviluppate d’Europa. Gli eventi sismici di maggio, inoltre, ci hanno convinto a portare in scena lo spettacolo a Finale Emilia e a Bondeno per offrire un momento di incontro alla popolazione parallelamente all’opera di ricostruzione che si sta portando avanti per case e industrie, ma anche a livello di opere di bonifica.”

—-

Maurizio Garuti è autore teatrale e narratore. Il suo libro più recente è “Italiani, la Storia che ride” (Aliberti). Scrive testi per Vito e Marescotti. Numerose anche le sue pubblicazioni sul territorio della pianura emiliana.

Ivano Marescotti è attore teatrale e cinematografico di fama nazionale con una cinquantina di film di successo. È stato diretto da registi celebri, tra i quali i premi Oscar Anthony Minghella, Ridley Scott e Roberto Benigni, oltre a Marco Risi, Pupi Avati, Carlo Mazzacurati per citarne solo alcuni. Ha vinto il Nastro d’Argento nel 2004 ed ha ricevuto altre 5 nomination per lo stesso premio.
A teatro ha lavorato con il meglio degli autori e registi italiani, da Giorgio Albertazzi a Mario Martone, da Carlo Cecchi a Giorgio Gallione.

Luciano Manzalini lavora principalmente come interprete, dividendosi spesso tra cinema e tv. Con Eraldo Turra ha formato il duo dei Gemelli Ruggeri, noto al pubblico televisivo attraverso varie trasmissioni come “Drive In”, “Quelli che il calcio”, ecc. Ha lavorato con Federico Fellini per la realizzazione del film “La voce della luna. Oltre al ruolo di interprete, ha lavorato come co-sceneggiatore nel film commedia di Felice Farina “Affetti speciali”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.