Il Natale di Con i piedi per terra: cappone, vino, parmigiano e stelle di Natale

Il Natale nella tradizione contadina: dai riti alla tavola, dal brodo al cappone, fino ai dolci e ai vini per un brindisi nella grande famiglia dell’agricoltura italiana. Dalla campagna imolese un bell’incontro con una famiglia di vitivinicoltori, oggi anche agriturismo , in una azienda che porta il nome di un casato antico di otto secoli : Severoli. Uno sguardo ad eventi che caratterizzano il Natale ma che hanno sempre una matrice agricola: allestimenti verdi e luminarie nella raffinata Galleria Cavour di Bologna e la mostra delle maioliche e terrecotte realizzate da maestri artigiani, a riproduzione delle immagini devozionali sparse sul territorio della provincia in edicole, pilastrini e santuari. Dalla provincia di reggio Emilia: incontro con un colosso del vino, Cantine Riunite, e con il re dei formaggi ,il parmigiano reggiano, nell’anno della ripresa. Il maestro pasticcere Gino fabbri realizza in diretta per le telecamere di Con i piedi per terra la ricetta del panettone farcito, ideale per il natale o per rivitalizzare i panettoni del dopo feste. E poi ben centoventi varietà di poinsettia (stelle di natale) a confronto a Rosolina (RO), presso il centro “Po di Tramontana” di Veneto Agricoltura . Il colore dominante è il rosso, ma ve ne sono di bianche, screziate, variegate, bianche e rosse… Un tappeto vellutato che offre un colpo d’occhio incredibile.L’Euphorbia pulcherrima nota appunto come Poinsettia o Stella di Natale è una pianta ornamentale originaria del Messico, nazione nella quale cresce spontaneamente. Qui, allo stato selvatico, può raggiungere anche un’altezza fra i due e i quattro metri. Il nome “Poinsettia” deriva da Joel Roberts Poinsett, il primo Ambasciatore degli Stati Uniti in Messico, che introdusse la pianta negli USA nel 1825. Appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae. Particolarità: all’interno del suo tronco e dei suoi rami vi è una sostanza lattiginosa (il lattice), leggermente irritante per la pelle ma altamente tossica per cani e gatti. Compratene una per voi e regalatene ai vostri cari. In Messico di chiama flor de la noche buena; la leggenda racconta che un bambino, troppo povero per portare un dono davanti a Gesù Bambino nel Presepe, si mise a piangere disperatamente: tutti portavano qualcosa tranne lui. Dalle sue lacrime nacquero questi meravigliosi fiori, che egli portò in chiesa davanti alla greppia. Non costano molto e ci ricordano che a Natale valgono più i regali fatti per amore che non le cose preziose. Un’ altra curiosita’ del Natale legata pero’ a uno dei piatti natalizi più classici, il cappone , risultato di una millenaria tradizione di allevamento avicolo. La castrazione dei galli era conosciuta e praticata già in età classica, probabilmente a causa delle difficoltà riscontrate nel tenere più galli nello stesso pollaio e della relativa “improduttività” di una situazione simile: la carne del gallo infatti tende a diventare dura, mentre quella del cappone resta tenera e saporita.Si dice che nella città di Roma si usasse castrare i galli per aggirare una legge che impediva di allevare le galline all’interno delle case. Nel corso dei secoli, tuttavia, venne percepito sempre meno come “ripiego” e sempre più come una prelibatezza culinaria, tanto da diventare un prestigioso regalo da elargire anche a persone di rango (famosi sono i “quattro capponi” che Renzo porta all’avvocato Azzeccagarbugli nei Promessi Sposi). Apporto nutritivo I valori nutrizionali sono quelli abituali per il pollame in generale, ossia un buon apporto di proteine e vitamine del gruppo B con un apporto calori di 100 – 200 kcal per ogni 100 g anche se il contenuto di grassi è in questo caso alquanto superiore alla media. Dal momento che il cappone viene solitamente lessato, basta togliere il grasso che affiora in superficie durante la cottura per ridurre la quantità di lipidi.Questo “scarto” può essere filtrato e riutilizzato per preparare un buon brodo e in genere come grasso di cottura, particolarmente apprezzabile per il suo sapore ricco e delicato allo stesso tempo

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.