Il Prosecco mette il turbo: nel 2012 è previsto il sorpasso sullo Champagne


Nel 2012 il prosecco superera’ il piu’ blasonato champagne come numero di bottiglie prodotte. Il sorpasso dello spumante prodotto in Veneto e Friuli previsto per il prossimo anno e’ uno dei biglietti da visita su cui punta la Regione Veneto in occasione di Vinitaly, la rassegna mondiale dell’ enologia che si terra’ alla Fiera di Verona dal 7 all’11 aprile. La progressione del prosecco infatti e’ incalzante e i dati Valoritalia elaborati dal Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia di Conegliano non lasciano spazio a dubbi: a fronte di una produzione media annuale di 320 milioni di bottiglie di champagne, quest’ anno verranno commercializzate nel mondo circa 286 milioni di bottiglie di prosecco, cifra che nel 2012 superera’ i 353 milioni e nel 2013 ‘volera” oltre i 400 milioni di bottiglie. La ‘buona novella’ e’ stata annunciata dagli assessori regionali all’Agricoltura e al Turismo del Veneto Franco Manzato e Marino Finozzi che hanno illustrato la partecipazione della Regione a Vinitaly. E a testimonianza dell’ importanza del vino nell’economia e nella promozione turistica del Veneto, terra dove le viti e il vino sono parte integrante del paesaggio, della storia e della cultura, il governatore Luca Zaia interverra’ non solo all’inaugurazione di Vinitaly in veste di presidente della regione ospitante, ma sara’ presente tutti i giorni della rassegna.
”Il fenomeno Prosecco, che ha la sua anima e la sua storia principalmente nella provincia di Treviso, diventa dunque sempre piu’ brand e fattore di traino per tutto il ‘Made in Italy – hanno sottolineato Finozzi e Manzato – unendo la qualita’ a un prezzo assolutamente accattivante”. Ma il Veneto, dove circa 50 milioni di anni fa e’ stata ritrovata la piu’ antica testimonianza dell’antenato della vite, non e’ certamente solo prosecco: e’ la terra di vini autoctoni e pregiati come l’Amarone, Valpolicella, Soave, Recioto, Refosco, Bardolino e Torcolato, per citarne solo alcuni, la regione dove ogni anno si producono 8 milioni di ettolitri di vino all’anno, dei quali 3, 25 milioni a Denominazione di origine e che esporta circa il 60% della produzione nazionale. E dove recentemente e’ nato anche il brand ”Doc Venezia”, approvato con decreto ministeriale, che raggruppa i vini internazionali come Merlot, Cabernet, Sauvignon e Pinot grigio prodotti con ”eccellenza” nelle province di Venezia e Treviso promuovendoli con il nome della citta’ della laguna famosa in tutto il mondo. ”Vini veneti buoni in tutti sensi” e’ infatti lo slogan che a Vinitaly accogliera’ i visitatori nello stand della Regione tra degustazioni ed eventi che intendono sollecitare non solo gusto e olfatto, ma anche vista, udito e tatto con un set fotografico per etichette ‘personalizzate’, brani musicali da abbinare ai vini come si fa con i cibi e creme cosmetiche all’uva. La presenza della Regione Veneto accanto alle aziende vitivinicole del territorio sara’ quindi l’occasione per ‘assaporare’ il Veneto, sapere tutto sulle ‘strade del vino’,conoscere tutte le opportunita’ che offre e la sua ospitalita’ da primato nazionale con oltre 60 milioni di presenze turistiche all’anno, di cui il 60% straniere. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.