Il salento si “ribella” alla Bit: Lecce non e’ la Firenze del Sud

I giovani salentini dell’Istituto Costa di Lecce rivendicano i loro “diritti geografici”
Basta!Lecce non è più la Firenze del sud,se mai, …è il contrario!…e la Giamaica e le Maldive sono il Salento dei Caraibi e dell’Oceano Indiano. Non ne possiamo più di sentirci definire il similare di qualcun’altro o lo specchio di un’altra area geografica.
Siamo stufi di essere considerati la “Firenze del sud”, la “Giamaica d’Europa”, la “Barcellona d’Italia”, le “Maldive europee”, la “Florida del vecchio Continente” o la “Marrakech d’Occidente”!!!In pieno svolgimento della BIT (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano, la manifestazione italiana più importante e prestigiosa in termini di turismo e promozione delle località turistiche, il territorio salentino e Lecce annunciano che da oggi i ruoli si invertono, la geografia si capovolge.
Da questo momento in poi:
in tema di arte e architettura: Firenze è la Lecce del centro-nordin tema di musica: la Giamaica è il Salento dei Caraibi
in tema di movida giovanile: Barcellona è la Lecce spagnolain tema di spiagge: le Maldive sono il Salento dell’Oceano Indiano
in tema di clima: la Florida è il Salento del nuovo Continente
in tema di stile: Marrakech è la Lecce d’Oriente
I giovani del movimento denominato “Repubblica Salentina”, nato dalla voglia degli studenti dello storico Istituto Costa di Lecce di promuovere il territorio sotto una nuova luce e con nuove formule, si rendono porta bandiera dell’orgoglio salentino e rivendicano i loro “diritti geografici”. Ricordiamo che il movimento non ha nel suo animo nulla di politico, e nemmeno ha ambizioni secessioniste, sulla “falsa” riga della Lega Nord, ma, al contrario, si rifà all’antica “res publica”, una “cosa di tutti”, una “cosa per il bene di tutti”.
A proposito del territorio salentino, si legge sul sito www.repubblicasalentina.it:
“Una terra per intenditori, dai fantastici riflessi color smeraldo di un mare incantevole, dalla raffinata ed effervescente eleganza di piccoli paesi bianchi incorniciati come perle e dagli ulivi secolari. Maestose le masserie, quasi impenetrabili fortezze, palpitanti i capolavori del barocco meritevoli di ammirazione. Affascinante e accogliente, questa terra è un mondo a sé per la conformazione del territorio e del suolo, per il paesaggio, per le tradizioni, la lingua, i costumi, il folklore, la gente.
Civiltà occidentale e magia d’Oriente convivono felicemente in questo suggestivo angolo della penisola, tallone d’Italia. Terra ricca di memorie, di insigni monumenti, di incantevoli ville, di un poetico artigianato, di un inconfondibile stile di vita e di una eccellente gastronomia.Partendo dall’antica Rudiae fino a giungere al Finibusterrae di Santa Maria di Leuca, domina la magia e l’incanto della pietra, quella dei menhir, dei dolmen, delle specchie, delle grotte carsiche, dei villaggi rupestri, quella dei campanili, dei rosoni, delle cattedrali, dei castelli, dei torrioni di avvistamento, degli archi, degli obelischi, quella delle antiche mura, delle case coloniche e dei palazzi cittadini. Tante sensazioni forti ed intense che in questa penisola non finiscono mai.”
Grazie e buon lavoro
www.repubblicasalentina.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.