Il siciliano Saverio Romano all’agricoltura? Nessun veto dalla Lega, purche’ risolva le quote latte

La prima domanda e’: ci sara’ un rimpasto? La seconda e’ , chi si candida all’agricoltura? Prima e’ circolato il nome di Federico Bricolo attuale presidente dei senatori del Carroccio, su cui Bossi ha ironizzato: ”La faccia da agricoltore ce l’ha, abita a Somma Campagna, e’ nel destino”.
Ma in queste ore, in vista di un allargamento della squadra di governo, il piu’ papabile appare il siciliano Saverio Romano a guidare il ministero dell’agricoltura . E qui il leader della Lega avrebbe detto:”A noi risponde va bene tutto.Purche’ risolva il problema delle quote latte.
Il Pid (Popolari per l’Italia di domani) e’ stato ”il rompighiaccio per dare forza alla maggioranza”. Ora nel governo ”ci sono due ministeri liberi e Berlusconi ha detto di volermi coinvolgere in posti importanti. Se contribuisci all’azione politica, devi poterla interpretare”. E’ quanto afferma il leader del Pid, Saverio Romano, di cui si parla come possibile ministro dell’agricoltura dopo il rimpasto.(come da fonte ASCA) .Intanto pero’ il rimpasto sembra congelato. ”Berlusconi – dice Saverio in una intervista al Corriere della Sera – deve mettere tutte le caselle a posto. Ci sta lavorando e ci vorra’ qualche giorno, non mesi”. Romano sostiene poi che non ci sono veti da parte di Bossi al fatto che il dicastero dell’Agricoltura non sia assegnato al Carroccio. ”Anche Bossi, che con il federalismo sta realizzando il sogno della sua esperienza politica, dovrebbe porsi il problema di unire l’Italia e non di dividerla. Quel che ho sentito su presunti veti e’ solo gossip. Non credo ci siano veti, ne’ che Bossi abbia interesse a porli. Noi abbiamo evitato una crisi al buio o, ancor peggio, le elezioni”. ( Asca)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.