Il turismo si tinge di verde e la crisi fa volare l’eco-vacanza


Il turismo ecologico in Italia vale 11 miliardi nel 2012, aiutato dalla crisi che accorcia le vacanze e taglia i budget di spesa. E’ quanto stima la Coldiretti in base a un’analisi presentata in occasione dell’incontro organizzato con il Touring Club Italiano ‘Dentro il paesaggio – Agricoltura sostenibile e turismo compatibile’. Un trend in crescita per questa forma di turismo, confermato dal progressivo aumento di fatturato e presenze in questa primavera, che sfiorano 100 milioni l’anno negli esercizi ufficiali delle aree protette. Ma l’attenzione per il paesaggio non riguarda solo gli ‘ecoturisti puri’ nei parchi e nelle aree protette (871 in tutto), ma coinvolge tutte le principali destinazioni. La meta turistica viene scelta dal 55% del campione per la presenza di bellezze naturalistiche e paesaggistiche, il 49% per cultura, arte e storia, il 33% per il relax e il 22% per il divertimento. Un’interesse per la natura che cresce con l’aumentare del reddito e per chi vive in città. La meta ideale per i percorsi naturalistici, secondo l’indagine, è il Trentino Alto Adige, la Toscana svetta per città d’arte e turismo enogastronomico, la Sicilia per i prodotti agroalimentari tipici, l’Emilia Romagna per il miglior rapporto qualità e prezzo e la Lombardia per l’offerta culturale.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.