Il vino nel Nord Europa potrà essere più zuccherato


Via libera di Bruxelles e della maggioranza dei 27 Stati membri – con il solo voto contrario dell’Italia – ad un ulteriore arricchimento del vino prodotto nella compagna 2010, in 11 paesi del Nord Europa. L’obiettivo ottenuto: aumentare ulteriormente (essenzialmente con l’aggiunta di zucchero) dello 0,5% il grado alcolico dei loro vini, quest’anno troppo basso a causa delle condizioni climatiche eccezionalmente sfavorevoli, caratterizzate da molta pioggia e poco sole a fine campagna. Lo rendono noto fonti della Commissione europea precisando che per la campagna vitivinicola 2010 si registrera’ una forte diminuzione della produzione europea: le stime parlano di un calo di quattro milioni di ettolitri, di cui 2,5 milioni in Germania. L’Italia ha giustificato il suo voto contrario, precisano le fonti della Commissione, in quanto ritiene che la misura apporti un ulteriore vantaggio a degli Stati membri che hanno gia’ la possibilita’ di utilizzare lo zucchero per arricchire i loro prodotti e l’ulteriore incremento contribuira’ ad aumentare i volumi di produzione su un mercato gia’ in crisi. Il provvedimento – relativo alla campagna attuale – e’ stato approvato dal Comitato di gestione europeo per il settore e ora sara’ tradotto dalla Commissione europea in normativa comunitaria. Di fatto, la decisione ripristina provvisoriamente la situazione precedente alla riforma dell’organizzazione del mercato del vino in Europa. Nel 2009, invece, la possibilita’ di aumentare l’arricchimento non era stata utilizzata. Se si esclude il Regno Unito, e’ la prima volta che si utilizza questa deroga del 1987. Gli stati membri che in seguito alla loro domanda hanno ottenuto la possibilita’ di aumentare l’arricchimento del vino sono: Belgio, Polonia, Olanda, Germania, Austria, Danimarca, Regno Unito, Repubblica Ceca, Ungheria , Slovenia e Slovacchia. Il provvedimento pemettera’ di accrescere il grado alcolico nei paesi che ne hanno fatto domanda fino ad un massimo del 3,5% per quegli Stati in cui si poteva gia’ arricchire con zucchero fino al 3%. (ANSA).

Un Commento in “Il vino nel Nord Europa potrà essere più zuccherato”

  • mazzolini desto scritto il 21 ottobre 2010 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 20:00

    Non prendiamocela è sempre così. Certo che i nostri rappresentanti in sede UE potrebbero anche vrgognarsi. Unica risposta. Facciamolo saper a tutti: a tutto il mondo. Forza max media quiadagnati il pane che il motivo è buono. Un saluto dal solito Rompi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.