Illy: no alle modifiche al disciplinare del Rosso di Montalcino

Il cda del Consorzio del Brunello riveda le proprie posizioni sulle modifiche al disciplinare del Rosso di Montalcino, che introdurrebbero la possibilita’ di utilizzare anche un 15% di altri vitigni, e non piu’ solo Sangiovese in purezza. E’ quanto chiede, in una nota, il gruppo Illy, proprietario a Montalcino (Siena) dell’azienda Mastrojanni. Il cda del consorzio, spiega la nota, ”ha intenzione di mettere ai voti” il 15 febbario (alla vigilia di ‘Benvenuto Brunello, l’anteprima delle nuove annate), ”modifiche in grado di nuocere gravemente alla reputazione dei vini che dovrebbe tutelare. Autorizzare il taglio del Rosso di Montalcino con altri vitigni fino al 15%, significa togliere a questo vino la dignita’ e la specificita’ che gli provengono dalla vinificazione in purezza, e mettere un’ipoteca sulla credibilita’ dell’intera produzione della zona”. Secondo il presidente di gruppo illy Riccardo Illy ”Brunello e Rosso di Montalcino rappresentano un perfetto matrimonio tra un territorio e un vitigno dalla grande personalita’ che da’ vita a un vino unico e inconfondibile. La perfetta simbiosi tra i due vini – aggiunge – non va distrutta modificando il disciplinare del Rosso, va semmai meglio interpretata da tutti i produttori”. Secondo Illy ”nel caso eventuale che il Consorzio dovesse procedere alle modifiche del disciplinare proposte, valuteremo attentamente la nostra posizione nei suoi confronti”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.