Imola: supplemento carburante agevolato e rimozione amianto

atomizzatoreLa Cia di Imola aggiorna sul supplemento di carburante agevolato e sull’arrivo di 9 milioni dalla Regione Emilia Romagna per rimuovere l’amianto nelle imprese.
Quanto al gasolio agevolato, la Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato le riassegnazioni di carburante agricolo fiscalmente agevolato, causa maggiori irrigazioni fino ad oggi. La scadenza dell’adempimento è il 30 ottobre 2015. Per poter presentare la richiesta occorre avere ritirato tutta l’assegnazione del carburante 2015 al momento della richiesta del supplemento e avere richiesto il carburante per fare l’irrigazione con un motore a gasolio. La richiesta era stata sollecitata anche dal presidente della Cia nazionale Dino Scanavino visto la profonda sofferenza per l’assenza prolungata di piogge e per le temperature elevate che stanno richiedendo vere e proprie “irrigazioni d’emergenza” e che fanno consumare alle aziende una quantità ingente di gasolio agricolo per innaffiare.
Il problema non è solo il costo sostenuto per irrigare ma, ha spiegato Scanavino nella sua missiva, il fatto che “le scorte di gasolio a disposizione degli agricoltori si sono esaurite o stanno rapidamente terminando”, tanto più che la quota di carburante agevolato assegnato alle aziende agricole ha subito una riduzione del 23% in tre anni, l’ultima con la legge di Stabilità.
Gli uffici della CIA sono a disposizione , nelle giornate di apertura , per fare la richiesta.
Intanto sono in arrivo 9 milioni di euro di eco-incentivi per le imprese che rimuovono e smaltiscono l’amianto presente nei luoghi lavoro. Le risorse messe a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna, nel Piano di azione ambientale, attraverso un bando puntano alla qualificazione ambientale e alla tutela dei lavoratori.Dal prossimo 23 settembre collegandosi al portale Ambiente della Regione le imprese potranno effettuare la prenotazione online della domanda di contributo.L’iniziativa, già sperimentata negli anni scorsi, ha l’obiettivo di sostenere l’impegno di quelle aziende che mostrano di voler qualificare il proprio ambiente di lavoro attraverso la rimozione di coperture o coibentazioni contenenti cemento-amianto.Gli immobili che possono beneficiare dell’intervento sono quelli all’interno dei quali si svolgono attività produttive, terziarie e commerciali, sedi di lavoro per i soggetti addetti a tali attività, ne consegue che sono numerosi gli immobili che possono accedere al bando.
Il bando è stato costruito sfruttando anche le recenti semplificazioni in materia di aiuti di Stato emanate dall’Unione europea, con particolare riferimento al nuovo regolamento di esenzione in materia di tutela ambientale. I progetti presentati dovranno avere un costo complessivo ammissibile – esclusivamente riferito alle voci di rimozione e smaltimento amianto – non inferiore a € 50.000,00, quale limite minimo valido su cui applicare le percentuali di contribuzione in conto capitale previste.
Il contributo massimo erogabile sarà di 200mila euro per ciascuna impresa del territorio regionale.
Si tratta di contributi che verranno concessi secondo l’ordine cronologico di arrivo, verificando prima la documentazione progettuale completa che sarà richiesta unicamente a quelle imprese che si collocheranno in posizione utile in graduatoria. Per informazioni ci si può rivolgere alla Cia di Imola, tel. 0542646111.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.