Imprese alimentari, 52.400 irregolarità nel 2013

Gdf cioccolato scadutoCirca 21.500 infrazioni relative a condizioni strutturali e attrezzature nell’ambito di alimenti e bevande e circa 52.400 irregolarità da parte di imprese alimentari, soprattutto nell’ambito della ristorazione, seguite da quelle dei produttori che vendono al dettaglio.
Sono quelle rilevate da parte delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) nell’ambito delle verifiche e ispezioni condotte nel 2013. Allergeni, tracce di eschirichia coli, o contaminanti come micotossine, mercurio e cadmio ma, soprattutto, cattivo stato di conservazione, tra le infrazione più ricorrenti nel settore.
Sono alcuni dei dati che emrgono dal Piano Nazionale Integrato (PNI) pubblicato sul sito del Ministero della Salute, che fa il punto sul Sistema dei controlli in materia di alimenti, mangimi, sanità e benessere animale, sanità delle piante e ambiente, svolti da Ministeri, Regioni e Province autonome, Agenzia delle Dogane, Guardia di Finanza, Nas.
Nel 2013 le attività di routine sono state affiancate da controlli a carattere straordinario come quelli per la contaminazione da aflatossine nel mais e nel latte, il virus dell’epatite A nei frutti di bosco surgelati o la carne equina, non dichiarata in etichetta, in prodotti di origine bovina. Circa 40.000 i controlli effettuati dai Nas che hanno riscontrato 13.255 non conformità, per lo più correlate a somministrazione di alimenti in cattivo stato di conservazione e frode in commercio. Mentre il Ministero delle politiche agricole ha svolto 21.800 ispezioni riscontrando irregolarità per 2.231 operatori e 2.917 prodotti, in particolare per contraffazione di olio extravergine di oliva, salumi e miele. Circa 3000, infine, gli illeciti emersi nel corso delle 25.000 verifiche effettuate delle Capitanerie di Porto nella filiera dei prodotti ittici. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.