Imu agricola, Agrinsieme: dal Parlamento primo segnale positivo

agricoltura generica2“Un primo importante risultato delle nostre manifestazioni in tutta Italia.” Così Agrinsieme commenta l’approvazione da parte dell’Aula della Camera della mozione in materia di esenzione dall’Imu per i terreni agricoli e l’impegno assunto direttamente dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi”.

“L’Imu – sottolinea il Coordinamento tra Cia, Confagricoltura e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari – è una tassa iniqua e inaccettabile, che rischia di vanificare gli sforzi degli agricoltori che, tra mille difficoltà, stanno cercando di lasciarsi alle spalle la crisi. Non è un caso che sia stata definita una “sciocchezza” dallo stesso dal Presidente del Consiglio”.

“Per queste ragioni – prosegue Agrinsieme – siamo soddisfatti della mozione del Parlamento che impegna il Governo a superare al più presto, e comunque al massimo nell’ambito del riordino della local tax, le disposizioni in materia di applicazione dell’Imu agricola. Ci attendiamo che il Governo e il Presidente Renzi, in linea con le dichiarazioni rilasciate nelle scorse settimane, proceda senza indugi per arrivare in tempi brevi ad una soluzione strutturale e definitiva del problema.”

“Lo scorso anno – conclude Agrinsieme – l’agricoltura italiana ha perso 2 punti di percentuale di valore aggiunto, rispetto al 2013; i prezzi all’origine sono diminuiti del 4,2% e i redditi, in controtendenza con il resto d’Europa, sono crollati dell’11 %. Non possiamo accettare che il carico fiscale delle aziende agricole si sia triplicato a causa dell’Imu.”

Un Commento in “Imu agricola, Agrinsieme: dal Parlamento primo segnale positivo”

Trackbacks

  1. Imu agricola, Agrinsieme: dal parlamento primo segnale positivo - AllNews24

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.