Imu agricola: Coldiretti E-R, rinvio in montagna primo passo

agricoltura generica4
“Il rinvio del pagamento dell’Imu delle zone montane al 26 gennaio costituisce un primo passo necessario per evitare la scadenza di domani, 16 dicembre, di fronte alle evidenti incongruenze nei criteri individuati per la delimitazione dei terreni agricoli interessati”. E’ quanto afferma il presidente di Coldiretti Emilia-Romagna, Mauro Tonello, commentando lo slittamento dell’Imu agricola nelle zone montane deciso dal Consiglio dei Ministri per evitare aliquote troppo elevate. Per Coldiretti, far pagare l’Imu sui terreni in base all’altitudine del comune avrebbe introdotto “una inspiegabile disparità di trattamento tra campi confinanti appartenenti addirittura allo stesso proprietario. L’incoerenza del criterio di calcolo rischiava dunque di attenuare l’importanza della positiva scelta di differenziare l’imposta a favore degli agricoltori professionali, coltivatori diretti e imprenditori agricoli iscritti nella relativa gestione previdenziale, che devono continuare a godere, in zone montane o di collina, della esenzione Imu”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.