Imu agricola: versamento slitta al 26 gennaio

agricoltura generica6
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto per lo slittamento del pagamento dell’Imu agricola al 26 gennaio prossimo. Ci sarebbe inoltre l’impegno del governo a una revisione dei criteri per l’esenzione dei comuni montani. Inizialmente il pagamento dell’Imu sui terreni agricoli era previsto per decreto per il 16 dicembre, ma la scorsa settimana il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, aveva annunciato lo slittamento dopo che da giorni si erano sollevate le barricate da parte del mondo agricolo. Sotto contestazione, innanzitutto, il parametro altimetrico adottato che non tiene conto delle peculiarità territoriali e delle coltivazioni: l’applicazione del tributo prevede un’esenzione in modo indifferenziato solo per i terreni montani al di sopra di 600 metri d’altitudine; esenti invece quelli coltivati da imprenditori agricoli professionisti e coltivatori diretti tra i 600 metri e i 281 metri d’altitudine, mentre al di sotto dei 281 metri sono tutti tenuti all’intero versamento. A conti fatti l’esenzione Imu passa dai precedenti 3500 comuni a 1500, con il rischio sottolineato dagli addetti ai lavori che terreni molto vicini tra loro, ma appartenenti a comuni diversi, paghino tasse differenti.
Lo slittamento del termine del versamento al 26 gennaio – si legge nel comunicato di palazzo chigi – “è diretto ad evitare che i contribuenti siano tenuti a versare l’imposta sulla base di aliquote troppo elevate. È comunque salvaguardata l’applicazione di aliquote deliberate con specifico riferimento ai terreni agricoli. Allo stesso tempo, con la norma proposta, i Comuni accertano convenzionalmente nel bilancio 2014 gli importi a titolo di maggior gettito IMU derivante dalla revisione dei terreni agricoli montani, a fronte della corrispondente riduzione del Fondo di Solidarietà Comunale (FSC) 2014”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.