Imu: il mondo agricolo chiede il rinvio del pagamento al 15 dicembre

“Sull’Imu agricola la strada scelta dal governo, con l’emendamento al decreto fiscale, non è sufficiente” e le organizzazioni agricole chiedono all’unisono il rinvio dei termini di pagamenti. “Le proposte non sono ancora coerenti con gli impegni assunti dall’esecutivo – scrivono in una nota congiunta Coldiretti, Cia, Confagri e Copagri – Appare opportuno che per l’agricoltura il pagamento venga rimandato al 15 dicembre, al termine dell’accatastamento dei fabbricati rurali che scade il prossimo 30 novembre”. “Soltanto allora sarà infatti, possibile quantificare il gettito che il settore dovrà sostenere e ridefinire, di conseguenza, come condiviso al Tavolo, le aliquote sui fabbricati”, affermano ancora le organizzazioni. “La stessa norma di esenzione per i fabbricati siti nei territori montani al di sopra dei mille metri, se non corretta, suona come una beffa, poiché gli agricoltori di quelle zone saranno chiamati a pagare, per la prima volta, l’Irpef. Anche questa norma, dunque, necessita di correzione”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.