In arrivo la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. I numeri in E-R


Fare la spesa e, al tempo stesso, compiere un gesto di solidarietà. Per il quattordicesimo anno la Fondazione Banco Alimentare Onlus organizza la Giornata nazionale della Colletta Alimentare. Sabato
27 novembre, nella sola Emilia-Romagna circa 13.500 volontari (oltre 100.000 in tutt’Italia) consegneranno all’ingresso dei supermercati un sacchetto per la spesa da riempire con prodotti non deperibili: olio,
omogeneizzati, prodotti per l’infanzia, tonno e carne in scatola, pelati e legumi. Lo scorso anno in Emilia-Romagna sono stati raccolti, in 924 supermercati, 991.377 chilogrammi di alimenti (il 12,59% dei prodotti
immagazzinati e ridistribuiti dalla Fondazione Banco Alimentare Emilia-Romagna Onlus). L’evento si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, del Segretariato Sociale della Rai e delle Province di tutta la regione.

“Anche nel nostro territorio la crisi c’è, e continua a mordere” – ha sottolineato l’assessore regionale alle Politiche sociali Teresa Marzocchi durante la conferenza stampa di presentazione della Colletta. “Per questo, nonostante i tagli del governo, la giunta regionale – ha spiegato – intende riconfermare per il 2011 l’impegno economico sul welfare, compreso il Fondo straordinario per le politiche sociali. Ciò non toglie – ha aggiunto l’assessore – che i bisogni siano davvero numerosi: per questo servono tantissimi interventi, come quello della Colletta, che propone un modo solidale e inclusivo di vivere nella società. Un’iniziativa – ha proseguito l’assessore – recepita nella nostra programmazione, che ha una ricaduta importante: nella nostra regione, secondo i dati Istat sulla povertà relativa, sono circa 78.000 le famiglie e 180.000 le persone in situazione di bisogno”.

Il direttore della Fondazione Banco Alimentare Emilia-Romagna Gianluca Benini ha ricordato come il gesto della Colletta “permetta di esemplificare al meglio la mission della Fondazione: il nostro compito è quello di recuperare eccedenze non più commercializzabili ma comunque commestibili e donarle a strutture caritative che fanno assistenza alimentare a persone in difficoltà. Attraverso la Colletta – ha aggiunto Benini – si recuperano prodotti alimentari integri grazie a un semplice gesto di gratuità di molti, per rispondere a un sempre crescente bisogno di assistenza sul territorio”.

In Emilia Romagna i 991.377 chilogrammi di generi alimentari raccolti nella Colletta 2009 sono stati distribuiti a 771 strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare. La Giornata della Colletta 2010 si svolgerà in 930 punti vendita dell’Emilia-Romagna (l’elenco sarà costantemente aggiornato sul sito web www.bancoalimentare.it) dove si alterneranno circa 13.500 volontari provenienti da esperienze diverse: Associazione nazionale alpini, Società San Vincenzo De’ Paoli, e tante altre associazioni e movimenti, con studenti e adulti. I generi alimentari raccolti, inscatolati per tipologia, verranno stoccati nei magazzini temporanei allestiti nelle varie province e saranno distribuiti alle strutture della regione che si occupano di persone in situazione di disagio e povertà.

Il Banco Alimentare in Emilia-Romagna
Nel 1991 si costituisce la Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus, affiliata alla Fondazione Banco Alimentare Onlus. L’attività dell’associazione è sostenuta da circa 97 volontari che offrono il loro tempo nei diversi compiti che la gestione richiede, dalla movimentazione dei prodotti, alla gestione amministrativa, al rapporto con gli enti e le associazioni caritative accreditate, al contatto con i responsabili
delle aziende agro-industriali e di distribuzione. La Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus nel 2009 ha assistito 737 strutture aiutando 109.661 persone e distribuendo 6.963 tonnellate di prodotti. Attualmente le strutture sono 771 e le persone raggiunte oltre 117.000.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.