In calo i prezzi di mais e frumento duro

mais 4
Prezzi all’ingrosso in calo per il mais nazionale e il frumento duro che a settembre, rispetto al mese precedente, perdono rispettivamente il 7,7% e il 3%. Lo rileva Bmti che imputa il forte calo del mais al clima ribassista registrato nel mercato internazionale, dove è attesa una produzione mondiale su livelli record. Valori praticamente invariati, invece, per i frumenti teneri nazionali destinati alla panificazione (-0,4%), mentre per il frumento tenero estero di provenienza nordamericana (North-Spring) si è registrata una flessione del 2,8%. Il mais, i cui valori a fine settembre hanno raggiunto i minimi degli ultimi tre anni, è la merceologia che fa segnare il calo più ampio rispetto allo scorso anno pari a -27,8%. Anche per i frumenti nazionali è emerso un differenziale negativo rispetto ai livelli di un anno fa, più pesante per il frumento tenero (-25%) rispetto al duro (-5,9%). Dinamica anno su anno negativa che ha interessato anche i prezzi del tenero estero, sebbene meno accentuata (-17,5%) rispetto al tenero nazionale.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.