In cucina vincono le ricette di famiglia

gnocchi verdi
Altro che corsi di cucina, social network e trasmissioni televisive dedicate al cibo: oggi il 71% degli italiani impara a cucinare seguendo ancora alla lettera i consigli delle mamme e delle nonne. E le ricette si condividono esattamente come una volta, come dimostra il fatto che 8 italiani su 10 (76%) si passano suggerimenti esclusivamente con appunti scritti o a voce. E’ quanto emerge dall’indagine Doxa “La cucina italiana oggi” commissionata dall’Accademia Italiana della Cucina in occasione delle celebrazioni per i suoi sessanta anni. Dunque, al di là dell’indiscutibile successo mediatico – circa 7 italiani su 10 guardano le trasmissioni dedicate al cibo -, solo il 18% dei telespettatori prende poi spunto da questi programmi per sperimentare le ricette a casa. Se la famiglia rimane il baluardo inossidabile da cui apprendere il sapere culinario, il tanto caro e liso libro di cucina è al secondo posto (25%) nelle fonti attraverso le quali si impara a cucinare. L’80% degli italiani ne possiede almeno uno, mentre il 46% ne ha più di cinque e un buon 20% ne possiede addirittura più di dieci. Solo il 10% degli italiani impara a cucinare da internet (blog, siti gastronomici) ma il dato quasi si triplica (25%) nel caso degli under 30. Infine, se nell’alta ristorazione sono soprattutto gli uomini a farla da padrone, a casa la regina dei fornelli rimane la donna, che in oltre 9 famiglie su 10 ricopre il ruolo di ‘chef di casa’. In generale gli italiani si reputano dei bravi cuochi: il 73% dichiara di essere una persona che sa cucinare bene (e nel caso delle donne l’autostima sale all’89%). Curioso il dato che indica il tempo passato ai fornelli, risultante, contrariamente ai luoghi comuni, di tutto rilievo: nei giorni feriali la media giornaliera è di circa un’ora (tra pranzo e cena), ma c’é un 35% di italiani che tutti i giorni ‘spadella’ passa da un’ora a due ore. Nei giorni di festa questo tempo si dilata fino a una media di un’ora e diciotto minuti, con 3 italiani su 10 (28%) che cucinano addirittura per oltre due ore. “La cucina familiare è lo specchio della società e come tale risente dei cambiamenti in atto – osserva Giovanni Ballarini, presidente dell’Accademia italiana della cucina – Oggi la cucina di casa si sviluppa sotto l’influenza di due direttrici principali: da una parte la voglia di tradizione e intimità, dall’altra la ricerca di innovazione, praticità e servizio. Ogni tipo di famiglia crea il suo tipo di cucina”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.