In Europa importazioni più sicure con il sistema di allerta rapido

Importazioni in Europa più sicure grazie al sistema di allerta rapido europeo per la sicurezza alimentare: una linea attiva 24 ore su 24 tra Bruxelles e le singoli capitali, che solo lo scorso anno ha permesso rendere noto oltre 1.550 decisione di prodotti respinti alle frontiere, ma ha anche persono di lanciato 576 allarmi, e registrare quasi 1.170 scambi di informazione. E’ quanto emerge dal rapporto annuale sull’attività del sistema europeo di allarme rapido in materia di sicurezza alimentare (Rasff) che mai come ora, dopo le ultime crisi sanitarie come quella del batterio killer E.Coli, ha mostrato tutta la sua importanza. Il rapporto rileva che nel 2010 praticamente una notifica su due al sistema di allarme rapido riguardava prodotti alimentari, alimenti di origine animale o materiale destinato a entrare in contatto con alimenti, di cui gli Stati membri avevano rifiuto l’importazione in quanto costituivano un rischio per la sicurezza alimentare dei 500 milioni di cittadini nell’Ue. Per il commissario europeo alla sanità John Dalli, il rapporto annuale sul funzionamento del Rasff, “dimostra l’efficacità del sistema ma anche, come ha insegnato la recente crisi del batterio E.Coli, che le informazioni devono circolare rapidamente in modo che le autorità nei Paesi membri possano ritirare i prodotti pericolosi dal mercato appena vengono identificati”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.