In Provincia a Reggio Emilia la Nazionale del Parmigiano Reggiano

Agricoltori e casari in… sala del Consiglio provinciale. Massima onorificenza simbolica della Provincia di Reggio Emilia che decide, per un giorno, di lasciare gli scranni dei consiglieri provinciali ai rappresentanti della Nazionale del Parmigiano Reggiano, il gruppo emiliano che ancora una volta, in occasione della manifestazione “Grolla d’Oro – Formaggi d’Autore” si è aggiudicata numerosi premi per il miglior formaggio d’Italia.
Nella sala del Consiglio provinciale, quindi, cerimonia di consegna dei premi ai vincitori (non saliti a Saint Vincent per impegni… in stalla!) del Caseificio Cavola (Toano, Reggio Emilia) per la Grolla d’Oro per il miglior formaggio extraduro oltre i 30 mesi e la nomination “Miglior Formaggio d’Italia”, il Caseificio Castellazzo (Campagnola, Reggio Emilia), Grolla d’oro per il miglior formaggio extraduro sotto i 30 mesi e, pure, il primo premio della Giuria dei Giovani degustatori. Quindi la Latteria Moderna(Bibbiano) Grolla Nomination oltre i 30 mesi, il caseificio Fior di Latte(Gaggio Montano, Bologna) Grolla Nomination oltre i 30 mesi, la Latteria Moderna (Bibbiano) Grolla Nomination sotto i 30 mesi e la Fattoria Scalabrini (Bibbiano) Grolla Nomination sotto i 30 mesi.
“Questo premio conferisce, se ancora ce ne fosse bisogno, un valore aggiunto nonché un’ulteriore conferma dell’eccellenza dell’agricoltura nel nostro territorio”. Afferma Roberta Rivi, assessore provinciale all’agricoltura.
“Abbiamo rilanciato a Saint Vincent la proposta di una tutela di prati stabili, polifiti e pascoli capaci di unire i migliori comprensori di produzione dei formaggio Dop” hanno ricordato Ivano Pavesi, presidente del consorzio Conva, e Gabriele Arlotti ideatore della Nazionale del Parmigiano Reggiano. E a consolidare e ufficializzare in maniera unanime il valore intrinseco di tale formaggio italiano, saranno presenti alla conferenza oltre ai presidenti dei caseifici, il direttore del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano, Leo Bertozzi, l’assessore provinciale all’Agricoltura, Roberta Rivi, il presidente del Consiglio provinciale, Gianluca Chierici, il presidente della Commissione agricoltura, Umberto Beltrami, esponenti del Consiglio provinciale, la segretaria della sezione di Reggio Emilia del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Loretta Domenichini.
Dalla Valle d’Aosta il messaggio di Gerardo Beneyton, presidente di Caseus Monanus e patron dei concorsi valdostani: ha accolto la candidatura dell’Italia (con Castelnovo ne’ Monti e Reggio Emilia) per le Olimpiadi dei Formaggi di Montagna del 2013. “Sono presente – ha detto Beneyton – ancora una volta per celebrare questo gruppo eccezionale della Nazionale del Parmigiano Reggiano, ma anche per accogliere la proposta del Consorzio Conva di un’alleanza tra Alpi e Appennini che, sulla strada della tutela dei prati stabili e pascoli e del mantenimento degli agricoltori. Come Caseus Montanus la porteremo all’attenzione del Governo. Ne va del futuro di questi territori”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.