Incidenti con trattori, in aumento morti e feriti. ER la prima regione

trattore_rovesciatoTornano a crescere gli incidenti con i trattori agricoli in Italia. Nel 2013 sono stati 374 quelli gravi (+11,3%), con 173 morti (+10,2%) e 247 feriti (+10,3%). Lo rileva l’Osservatorio Il Centauro dell’Asaps, l’associazione sostenitori della polizia stradale. Pesante anche il bilancio dei primi tre mesi del 2014: già 60 episodi, con 29 morti e 38 feriti. E nelle prime due settimane di aprile 21 episodi registrati, con 16 morti, il doppio che in autostrada. Il 38% dei conducenti coinvolti lo scorso anno (143) sono ‘over 65’. In aumento le donne: 34, contro le 18 del 2012. Sei i bambini rimasti feriti negli incidenti. Per quanto riguarda la suddivisione geografica, al primo posto c’è l’Emilia-Romagna con 50 incidenti, poi Sicilia (32), Toscana (31) e Lombardia (30). Le ‘morti verdi’ – come le definisce l’Asaps – sono più della metà delle morti per incidenti in autostrada (330 le vittime 2012), e d’inverno i mezzi agricoli sono quasi fermi. Dei 374 incidenti, 268 (71,6%) sono avvenuti in campi, frutteti o boschi, 106 su strada (28,4%). Spesso si tratta di strade agricole, ma anche comunali o provinciali utilizzate durante i transiti per il trasporto dei prodotti da un podere all’altro e nei depositi dei consorzi. “Ci ripetiamo: vanno ricercati i motivi di questo assurdo tragico risultato, di questa strage dei campi – commenta il presidente dell’Asaps, Giordano Biserni – che pesa enormemente sulla nostra agricoltura, e vanno accelerate le previste misure di protezione per abbassare ancora questo trend, con strumenti di sicurezza attivabili sui mezzi stessi”. L’Associazione richiama anche “una sempre più necessaria formazione dei conducenti sui rischi che emergono nell’attività agricola con questi veicoli”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.