Incidenti domestici: cucine pericolose

Scene colazioneL’ambiente più pericoloso della casa è la cucina, dove avvengono il 38% degli incidenti domestici, meno frequentemente gli incidenti si verificano in altri spazi della casa: nell’11,7% dei casi in bagno e nel 10% in camera da letto. A rilevarlo è l’Istat nel report sugli incidenti domestici nel 2014. Sono i lavori domestici a rappresentare il maggiore rischio per la sicurezza delle persone: poco meno della metà degli incidenti (45,9%) avviene infatti durante lo svolgimento delle faccende domestiche, mentre è più basso il rischio connesso alle attività del tempo libero, come il gioco o le attività legate al fai da te (rispettivamente, 7,9% e 5,6%). La durata e l’intensità dell’attività domestica determinano una diversa esposizione al rischio di infortuni: la quota di vittime di incidenti aumenta al crescere delle ore dedicate settimanalmente a questo tipo di attività; tra coloro che lavorano in casa più di 30 ore alla settimana, hanno subìto un infortunio 21 persone ogni mille, soprattutto donne tra i 45 e i 64 anni. Gli incidenti che colpiscono le persone di 65 anni e oltre, prevalentemente – rileva l’Istat – non sono dovuti ad attività particolarmente pericolose: nel 36,8% dei casi al momento dell’incidente non si stava svolgendo alcuna attività e nel 20,8% si stavano svolgendo attività quali lavarsi, mangiare, vestirsi etc.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.