Industria conserve, troppo pomodoro da trasformare

RAccolta pomodoro1”E’ necessaria una riduzione delle quantità di pomodoro da destinare alla trasformazione”. Anicav, la principale Associazione di rappresentanza dell’industria conserviera, ha sottolineato, al Tavolo per la contrattazione del pomodoro da industria del Bacino del centro Sud, volto a definire la programmazione per la prossima campagna di trasformazione, la “necessità di ridurre le quantità di pomodoro da destinare alla trasformazione, per giungere ad un riequilibrio dell’intera filiera del pomodoro da industria”.
Il nostro obiettivo, precisano il presidente Anicav Antonio Ferraioli e il direttore Giovanni De Angelis, “è la sottoscrizione di un Accordo di campagna vantaggioso per l’intera filiera del pomodoro da industria, cui si arrivi anche con il supporto del Polo Distrettuale del Pomodoro da Industria del Centro Sud Italia. Per fare questo, è necessario ridurre le quantità di pomodoro da trasformare”.
Dopo un’analisi dei dati di trasformazione e di produzione della campagna 2015, e dell’andamento attuale dei mercati del prodotto finito, le Op hanno preso atto della richiesta degli industriali di ridurre le quantità di pomodoro da destinare alla trasformazione nell’intera area in misura non inferiore al 15%, in linea con quanto discusso nel corso dell’ultimo Comitato di Coordinamento del Distretto del Centro Sud. Durante l’incontro, rende noto l’Anicav, l’Industria ha manifestato l’esigenza di valutare, in sede di definizione dei contratti, quanto verrà deciso dal Distretto del pomodoro del Nord in tema di prezzo, condividendo la posizione espressa dal Tavolo del bacino settentrionale sulla necessità di monitorare anche i prezzi dei principali competitor europei, al fine di ridurre lo svantaggio competitivo per le aziende. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.