Inflazione: Agrinsieme, frutta e verdura spingono rialzo

bancarella frutta verdura“Frutta fresca e, soprattutto, vegetali spingono al rialzo l’inflazione con aumenti rispettivamente del 5% e del 14%. I prezzi dei prodotti agricoli al consumo, gli alimentari non lavorati, contribuiscono nel complesso ad un lieve aumento dell’inflazione con una crescita di quasi due punti su base mensile e del 3,4% rispetto allo scorso anno. Un trend inflattivo che può essere letto, seppure con tutte le cautele del caso, come la sintesi di un’economia in leggera crescita, che accenna ad uscire dalla deflazione”. Questa l’analisi di Agrinsieme, il coordinamento di Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, in relazione ai dati preliminari sui prezzi al consumo a settembre diffusi dall’Istat. Ad avviso di Agrinsieme, finché si tratta di un’inflazione “controllata” e, comunque, di un allontanamento dalla tendenza di stagnazione economica dei mesi scorsi, è un quadro che può essere valutato positivamente. Tale tendenza al rialzo deve però trasferirsi urgentemente sulle fasi a monte della filiera agroalimentare. Nel secondo trimestre dell’anno i prezzi dei prodotti venduti dagli agricoltori hanno perso oltre il 4% del loro valore rispetto ad inizio anno. Un forte calo con punte negative proprio per l’ortofrutta (-11%) ma che ha interessato la stragrande maggioranza delle produzioni agricole anche a livello tendenziale. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.