Inflazione: Cia, su caro verdure anche spinte speculative


E’ vero che le gelate hanno impattato sulla produzione di verdure, ma e’ altrettanto vero che sui rincari al consumo hanno pesato anche le spinte speculative che sono sempre in agguato. E’ quanto sostenuto dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori in merito ai dati Istat di gennaio che vedono un aumento record al dettaglio (piu’ 12 per cento su base congiunturale e piu’ 11,7 per cento su base tendenziale) dei vegetali freschi. Aumenti fisiologici dei prezzi delle verdure – avverte la Cia – si registrano soprattutto nei mesi invernali, come gennaio e febbraio, quando intervengono in maniera pesante i fattori meteorologici. E negli ultimi trenta giorni il gran freddo ha avuto effetti pesanti specialmente sulle coltivazioni a cielo aperto. Sui campi – come rilevano anche gli ultimi dati dell’Ismea – le quotazioni, pero’, non hanno subito impennate eccezionali. La dinamica dei listini si e’ mantenuta stazionaria, con incrementi marginali che da soli non potevano certo determinare i rincari al consumo segnalati dall’Istat. Altri elementi – osserva la Cia -, in particolare la speculazione, hanno favorito questa corsa al rialzo che, visto l’andamento all’origine, appare del tutto ingiustificata. La Cia ricorda che nel 2010 i prezzi alla produzione dei prodotti agricoli, dopo il crollo dell’anno precedente (meno 14 per cento), hanno avuto una leggera ripresa che, tuttavia, si e’ mantenuta in linea con il trend inflazionistico. Davanti a questo scenario, la Cia ribadisce l’esigenza di rapporti sempre piu’ stretti e di accordi nella filiera e l’importanza di una maggiore trasparenza nei processi di formazione dei prezzi dal campo alla tavola. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.