Inflazione: Coldiretti, a tavola prezzi saliti 14 volte di più ma non all’origine

Il carrello della spesa in un supermercato in una foto d'archivio.  ANSA / FRANCO SILVI

Il carrello della spesa in un supermercato in una foto d’archivio.
ANSA / FRANCO SILVI


I prezzi al consumo dei prodotti alimentari e delle bevande alcoliche nel 2015 sono cresciuti quattordici volte in più della media dell’inflazione che è stata pari allo 0,1%. E’ quanto emerge da un’ analisi della Coldiretti sui dati Istat di dicembre. Ma – aggiunge l’organizzazione agricola – l’aumento dei prezzi non si è trasferito alle imprese agricole con una adeguata remunerazione dei prodotti che difatti, in molti casi, si trovano tuttora al di sotto dei costi di produzione. Nella media del 2015, la crescita dei prezzi dei Beni alimentari (incluse bevande alcoliche) – che era nulla nel 2014 – è salita infatti all’1,4%, per una inversione della tendenza dei prezzi degli alimentari non lavorati (+1,9%, da -0,7% dell’anno precedente) come i vegetali freschi che crescono addirittura del 6,1% a dicembre rispetto allo scorso anno, ma anche per l’accelerazione della crescita dei prezzi degli alimentari lavorati (incluse bevande alcoliche) e tabacchi (+1,0%, era +0,5% nel 2014). L’andamento dei prezzi alimentari riflette dunque – sottolinea la Coldiretti – le condizioni stagionali ma è anche il risultato delle distorsioni che ancora esistono nel passaggio dei prodotti dal campo alla tavola, con i prezzi che aumentano in media più di cinque volte, anche se con differenze tra freschi e trasformati. Non va pero’ sottaciuto l’effetto positivo dei consumi alimentari. Difatti – prosegue Coldiretti – la spesa delle famiglie italiane in alimenti e bevande ha invertito la rotta nel 2015 ed è tornata ad aumentare dopo sette anni di riduzione consecutiva con una stima dello 0,3 per cento di crescita cumulata nei dodici mesi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.