Inflazione, Coldiretti: calo prezzi alimentari su consumi

Il leggero aumento dei consumi alimentari nel 2010 (+1,1% primo trimestre 2010) è stato favorito dal contenimento dei prezzi alimentari al consumo che ad aprile si riducono per la prima volta dal giugno 2005 facendo segnare un calo medio dello 0,2% su base annua, con il prezzo della pasta che è sceso dell’1,6%, quello del latte dell’1,9%, la frutta del 5,2% ed i vegetali dello 0,4%. Così Coldiretti commenta i dati sull’inflazione che vede gli alimentari in controtendenza. In realtà – afferma Coldiretti – la riduzione avrebbe dovuto essere ben più rilevante se si considera che nei campi le produzioni agricole sono in piena deflazione con un crollo del 10% su base annuale a marzo. I prezzi dei prodotti agricoli in campagna – sottolinea la Coldiretti – si sono ridotti drasticamente per gli ortaggi e legumi (-38%), per la frutta fresca e secca (-21%), per cereali (-8%) e i vini (-6%) mentre tra i prodotti di allevamento si registrano ribassi del 10% per i volatili domestici e del 4% per i bovini. I consumatori italiani – sottolinea la Coldiretti – non hanno dunque potuto beneficiare della forte riduzione dei prezzi agricoli, che rischia invece di provocare l’abbandono delle campagne, a causa delle inefficienze e delle speculazioni lungo la filiera agroalimentare. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.