Inflazione: Coldiretti, fino a -43% prezzi in campi

Crollano i prezzi nelle campagne italiane, dal -43% per cento dei pomodori al -27 % per il grano duro e il -30% per le arance rispetto all’anno scorso. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti in occasione dei dati Istat sull’inflazione a febbraio “dai quali si evidenzia che la deflazione taglia le quotazioni al di sotto dei costi di produzione e mette a rischio il futuro dell’agricoltura italiana”. Anticipo dei calendari di maturazione, accavallamento dei raccolti, varietà tardive diventate precoci, con eccesso di offerta prima e crollo della disponibilità poi, sono questi – sottolinea la Coldiretti – alcuni degli effetti dell’andamento climatico anomalo sulle verdure che subiscono anche la pressione delle importazioni, determinate dall’accordi agevolati stipulati dall’Unione Europea. L’accordo commerciale tra Unione Europea ed il Marocco, per esempio – osserva Coldiretti -, ha provocato l’invasione di pomodori con una crisi senza precedenti della produzione nazionale, che si concentra in Puglia e Sicilia, dove si coltiva il pregiato pomodoro Pachino. (ANSA)

foto ANSA / FRANCO SILVI

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.